Slider by IWEBIX

Ureas – The Naked Truth (2006)

Pubblicato il 2/01/2011 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: The Naked Truth
Autore: Ureas
Genere: Alternative Elettronico
Anno: 2006
Voto: 7

Visualizzazioni post:193

“The Naked Truth” è il primo disco degli Ureas, gruppo danese che viene pubblicizzato, anche dal loro stesso sito come “power metal band”, ma che di power metal non ha assolutamente nulla; io direi che gli Ureas si possono ascrivere al genere alternative elettronico (il genere degli Amorphis tanto per capirci).
Cominciamo subito dicendo che ho trovato “The Naked Truth” tutt’altro che immediato e ho iniziato ad apprezzarlo solo intorno al quinto ascolto, ma ora mi piace e non poco.
Lo stile musicale adottato dai danesi è molto particolare e fonde in sè influenze crossover, hard rock, grunge e nu metal con una non indifferente tendenza al gothic data dal doppio cantato maschile-femminile; è proprio questo calderone di stili in fusione tra loro che rende l’album ostico in principio, ma molto poco stancante da affrontare una volta che si è arrivati a conoscere i vari brani che lo compongono.
I pezzi proposti dagli Ureas sono quindi molto vari tra loro e così si passa dalla cupa e gothic “Bang Bang” a “My Life”, di più chiare tendenze hard rock e poi ancora a “Colour Us Blind” (secondo me il miglior pezzo dell’album), una canzone quasi completamente acustica con uno stupefacente testo poetico composto intorno a sinestesie molto evocative, fino ad arrivare infine a “Seven Days Weekend”, pezzo in cui l’elettronica fa da padrona e pone questa canzone fuori da ogni schema.
Se bisogna trovare un difetto in questo album è forse che l’elettronica è un po’ troppo presente. In molti pezzi è essenziale per creare qualcosa di originale, ma personalmente avrei preferito in molti punti voci meno effettate, visto che i cantanti del gruppo dimostrano, per esempio nella già citata “Colour Us Blind” di avere voci che anche se non ritoccate sono piuttosto incisive e particolari.
Comunque per essere un disco d’esordio direi che non si poteva chiedere di più dagli Ureas; certo, non è un lavoro per cui strapparsi i capelli, ma è sicuramente una gradita e piacevole sorpresa trovarsi tra le mani un prodotto del genere che sicuramente non è qualcosa che ti aspetti.

Tracklist:
01. Intoxicated
02. Bang Bang
03. In My Life
04. Colour Us Blind
05. Survived
06. Lost My Faith
07. My Dearest One
08. I Am Who I Am
09. Spiritually Possessed
10. Seven Days Weekend

Lineup:
Heidi Johansson: Voce e Tastiere
Per Johansson: Voce e Tastiere
Kasper Gram: Basso
Søren Hoff: Chitarra
Mikael Skou Jørgensen: Batteria

Sito Ufficiale: www.ureas.dk

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *