Slider by IWEBIX

Korpiklaani – Korven Kuningas (2008)

Pubblicato il 4/01/2011 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Korven Kuningas
Autore: Korpiklaani
Genere: Folk Metal
Anno: 2008
Voto: 8

Visualizzazioni post:196

Magico, finnico e assolutamente folk! In questo proliferare di gruppi di tale fattura, l’originalità dei Korpiklaani sta nell’assiduo utilizzo di fisarmonica che rende il tutto molto etnico e tradizionale! Si percepisce per tutta la durata del disco un’aria di Finlandia, di boschi e naturalmente di tanto alcool consumato al buio di una vecchia birreria piena di allegri vichinghi. Quello che riescono a fare i sei nordici di Lahti è utilizzare l’heavy metal come arricchimento, in secondo piano, mettendo in luce tutto il folklore dei loro avi.
Quasi tutti i brani sono scritti in lingua madre, segno che il pubblico sta accettando il gruppo per quello che era nato, è giusto potersi esprimere con le parole della propria terra in certi casi e il finlandese rende tutto molto più magico.
“Tapporauta” introduce il disco ed inizia veloce e violento. Forse uno dei brani più metal del disco. Segue a ruota “Metsamies” molto più ballabile e da osteria! Così come “Keep On Galloping” che mantiene quel mid-time tipico di musiche come la polka o la tarantella, più precisamente la polka finlandese chiamata “humppa” e proprio in questo stile, in mezzo alle chitarre distorte, è composta la strumentale “Shall We Take A Turn”. Triste e malinconiche sono invece le note di “Gods On Fire” che grazie a una ritmata chitarra acustica rimembra di battaglie combattute nell’antica e gelata landa del nord.
Tracce da non escludere “Suden Jioku” e “Runamoine”, dove le chitarre hanno ruolo decisivo e riempiono quello che fino a questo momento è stato un disco molto più folk che metal. Il rullante spianato è segno di un ritmo che finora è mancato quasi sempre e colora un pò questo comunque ottimo lavoro.
Il disco si chiude con la title track “Korven Kuningas”, una sorta di breve riassunto strumentale di quello che è la band che termina con un’infinito batter di tamburi a segnar fine a questo capitolo dei Korpiklaani.
Ottimo lavoro quindi del “Clan della foresta” che tiene più che viva la scena folk nordica. Da gustare con dell’ottima birra o idromele, a scelta dell’ascoltatore!

Tracklist:
01. Tapporauta
02. Metsamies
03. Keep On Galloping
04. Northern Fall
05. Shall We Take A Turn?
06. Paljon On Koskessa Kivia
07. Ali Jaisten Vetten
08. Gods On Fire
09. Kantaiso
10. Kipumylly
11. Suden Jioku
12. Runamoine
13. Syntykoski Syommehessain
14. Korven Kuningas

Lineup:
Jonne Jarvela – voce, chitarra
Hittavainen – violino, jouhikko, flauto
Matti “Matson” Johansson – batteria
Jarkko – basso
Cane – chitarra
Juho Kauppinen – fisarmonica

Sito ufficiale: www.korpiklaani.com
Myspace: www.myspace.com/korpiklaaniofficial

Album distribuito in Italia da Audioglobe – www.audioglobe.it

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *