Slider by IWEBIX

Lymph – Birth (2009)

Pubblicato il 31/01/2011 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Birth
Autore: Lymph
Genere: Alternative Rock
Anno: 2009
Voto: 7.5

Visualizzazioni post:187

Formatisi a Vicenza nel 1999, i Lymph si sono sempre dedicati ad un’intensa attività dal vivo, preferendo affinare le loro capacità prima di radunarle su un cd. “Birth” è infatti la loro prima uscita (escluso un demo del 2001) e la band si presenta al meglio con un ottimo rock “alternativo” adatto anche agli ascoltatori più esigenti.
Un pregio che tengo a mettere in evidenza, è la capacità dei Lymph di comporre canzoni senza inserirvi la solita melodica perfetta che fa tanto “italiano” e stempera un po’ l’animo rock: i nostri infatti hanno uno stile molto internazionale, merito forse anche dei collaboratori con cui hanno realizzato il disco, tra i quali figurano Fabio Trentini (produttore dei tedeschi Guano Apes) e Fabrizio Grossi (bassista di Steve Vai).
Insomma, con questi diciassette brani i Lymph entrato di dirtto tra le realtà nostrane più interessanti degli ultimi tempi.
Le prime canzoni dell’album, come l’apertura “Something Invisible”, si orientano su un rock moderno simile a quello dei Nickelback (soprattutto per il cantato), ma già in “How Could I Explain?” il gruppo inserisce nuovi elementi dal retrogusto elettronico e malinconico, che proseguiranno in “One Second Left” e poi ricorreranno per tutto l’album. Notevole anche “Fog (Nordica)” con i suoi suoni maestosi, mentre “Mirror Of My Soul” si dirige verso lidi più pesanti, con un ritornello dall’andazzo metal e il basso in primo piano.
In generale tutte le canzoni aggiungono qualche elemento leggermente diverso ed hanno quindi il loro perchè: nessuna di loro è messa come “riempitivo”. La ciliegina sulla torta è la cover della bellissima “Try Walking In My Shoes” dei Depeche Mode.
Un ottimo esordio che fa sperare in grandi cose.

Tracklist:
1. Something Invisible
2. Birth (part I)
3. How Can I Explain?
4. One Second Left
5. Fog (nordica)
6. Mirror Of My Soul
7. In An Empty Room
8. Obsessive Voices
9. Ashamed
10. Birth (part II)
11. Flawless
12. I’ll Be In Your Dreams
13. Walking In My Shoes
14. Shapes In The Shade
15. You Cannot Be The Same
16. Few Seconds To Live Again
17. Birth (part III)

Lineup:
Giulio Bogoni (digital sounds)
Vito Licari (vocals)
Luca Dal Lago (guitar)
Giorgia Sacco (bass)
Tommaso Dalla Fina (drums)

Myspace: www.myspace.com/lymphmusic

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *