Slider by IWEBIX

Kna’an – First Impressions (2009)

Pubblicato il 6/03/2011 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: First Impressions
Autore: Kna'an
Genere: Melodic Death Metal
Anno: 2009
Voto: 6,5

Visualizzazioni post:130

Dal Nord di Israele ecco arrivare i Kna’an, band dedita al death metal con tematiche bibliche. La cosa sembra abbastanza strana, la copertina lascia intravedere l’albero con la mela caduta ed un mondo da post-atomica sullo sfondo; una visione tutta particolare nel presentare un concept sulla Torah, dalla Genesi all’entrata nella Terra Promessa. Dopo un intro piuttosto sinfonico si parte spediti con “Genesis”, una sorta di mid tempo spinto alla Amon Amarth ma con cantato più black metal. Sicuramente il mutare dello stile di voce, insieme all’inserimento del cantato femminile aiuta a rendere i pezzi più vari. Questo infatti è alla fine il difetto di questo disco, una sorta di ripetitività che si percepisce durante l’ascolto, l’impressione finale è che sia tutto ben fatto ma con poca fantasia nel cercare di trovare un proprio stile. Di questo pezzo è interessante il passaggio nella parte centrale, con toni soft grazie alla chitarra acustica e la ripartenza che mi ricorda Dani Filth. L’ascolto prosegue, ma è facile distrarsi a causa della lunghezza di alcuni brani, così che dopo qualche minuto si fa fatica a capire in che punto del disco siamo; in effetti, visto che si tratta di un concept, la cosa non causa grandi problemi, la storia prosegue. Le cose migliori i Kna’an le fanno però nei pezzi diretti e brevi, come “Scarred Forever” o “One Single Speech”; quest’ultima è davvero piacevole, rimanda ad ascolti passati in un vagare tra black,death e heavy. Sempre su questo stile, a parte brevi momenti di puro black metal, si mantengono i brani successivi, dove troviamo il miglior momento di ispirazione in “Binding Testament”. Notevole invece la sfuriata in “The 12th Star”, dove i nostri riescono ad aumentare l’aggressività nelle ritmiche; nelle due successive invece prevale una sorta di attaccamento ai riff heavy, lasciando solo alla voce il compito di incattivire il tutto. L’ultima “Walk To The Mountain” esce completamente dagli schemi del disco, una ballad che parte acustica con la voce pulita a sostenere le parti di chitarra soliste, sempre suonate con l’acustica; semplice e allo stesso tempo perfetta, forse era però meglio inserirla in un altro punto del disco per spezzare la monotonia.
In definitiva il voto è positivo, ma non supera di molto il minimo sindacale, e le motivazioni sono da ricercarsi sopratutto in quanto detto precedentemente: troppa uniformità. Per il resto il tutto suona bene, e quindi l’ascolto è gradevole. Speriamo che nel futuro riescano a migliorare la loro proposta, in ogni caso un ascolto interessante.

Track list:

01. Va’Yehi
02. Genesis
03. The End Of Purity
04. Scarred Forever
05. One Single Speech
06. Sulfur Salvation
07. Binding Testament
08. The 12th Star
09. Slavery
10. Goldblind
11. Walk To The Mountain

Line up:

Adir Ron – Voce
Erez Simon – Batteria
Adir Colonna – Basso
Maoz Kain – Chitarra
Omer Fiddler – Chitarra
Shiraz Weiss – Tastiere

Sito Ufficiale: www.knaan.net
MySpace: www.myspace.com/knaan

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *