Slider by IWEBIX

Holocaust – The Nightcomers (1981)

Pubblicato il 28/03/2011 da in Classici | 0 commenti

Titolo: The Nightcomers
Autore: Holocaust
Genere: NWOBHM
Anno: 1981
Voto: 8.5

Visualizzazioni post:162

Dopo una serie di band scomparse subito dopo gli anni d’oro della NWOBHM o magari riformatesi in tempi recenti, vado ora ad occuparmi di un gruppo che esiste ancora al giorno d’oggi, si è sciolto solo per qualche anno nel periodo 1984-1989, ma ha mantenuto un solo membro della formazione dell’epoca, John Mortimer, trasferendosi di fatto negli Usa (a Boston) e modificando il suo sound verso strutture più progressive.
“The Nightcomers” ha come data di release il 1981 e, se gli Holocaust non sono una delle band che viene subito alla mente parlando di NWOBHM, va anche detto che, pur non avendo avuto la fortuna e la gloria di Iron Maiden, Saxon, Def Leppard, ecc., si sono ritagliati un bello spazio, sopratutto di omaggi, e hanno avuto la sfortuna probabilmente di perdere la lineup migliore troppo presto. Il sound della band è grezzo e mischia molto bene i primi vagiti della NWOBHM con l’hard rock e qualche vena oscura. Dalla straripante opener “Smokin’ Valves” si va al fascino della scala e dell’assolo di “Death Or Glory” con la voce di Gary Lettice, che pare lontana mille miglia eppure è capace di ammaliare. Gli Holocaust sanno anche essere oscuri come in “Mavrock”, dall’infuocato finale, o come nella titletrack; allo stesso modo ci fanno assaggiare l’hard rock con “It Don’t Matter To Me” o con “Cryin’ Shame”. Nella perla “Heavy Metal Mania” possiamo ascoltare quelli che oggi sono puri e classici riff di scuola NWOBHM e che un tempo erano sul serio delle fondamenta che avrebbero contribuito a formare la più importante scuola dell’heavy metal mondiale. E poi vengono i doverosi omaggi che di solito si tributano alle band che hanno fatto presa, così arrivano i Metallica nel loro “Damage Inc.” con “The Small Hours” (non in questo album), “Death Or Glory” presente nella compilation “New Wave of British Heavy Metal ’79 Revisited”, ad opera di Lars Ulrich (Metallica) e Geoff Barton, fondatore di Kerrang! (e ripresa anche dai Six Feet Under), fino all’inno “Heavy Metal Mania” (uscito come singolo nel 1980), presente in “Alive ’95” dei Gamma Ray, che ci tengono a ribadire che, come loro, “We`ve got Heavy Metal Music in our blood”.
Nella ristampa della Metal Blade in mio possesso segnalo tre bonus tracks: “Heavy Metal Mania” in single version, “Love’s Power” e “Only As Young As You Feel”, ad arricchire un album già di per sè davvero prezioso.

Tracklist:
1. Smokin’ Valves
2. Death or Glory
3. Come on Back
4. Mavrock
5. It Don’t Matter to Me
6. Cryin’ Shame
7. Heavy Metal Mania
8. Push It Around
9. The Nightcomers

Lineup:
Gary Lettice – voce
John Mortimer – chitarra
Ed Dudley – chitarra
Robin Begg – basso
Paul Collins – batteria

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *