Slider by IWEBIX

Uriah Heep – Into The Wild (2011)

Pubblicato il 15/04/2011 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Into The Wild
Autore: Uriah Heep
Genere: Hard Rock
Anno: 2011
Voto: 9

Visualizzazioni post:80

No ma… Perdonate se questa recensione inizia con un avverbio di negazione, ma è la prima cosa che m’è venuta in mente quando ho cliccato play sulla prima canzone di questo nuovissimo “Into The Wild”. No ma… Insomma, questi sono gli Uriah Heep e suonano ancora, e sottolineo ancora, musica meravigliosa. Probabilmente se mi fossi preparato psicologicamente ad un disco del genere avrei evitato questa esclamazione, ma diamine, non ero di certo pronto, con tutto il rispetto che nutro per questa band, ad accogliere nelle mie orecchie questa valanga di s-t-r-e-p-i-t-o-s-o hard rock! Quindi tenetevi il mio “no ma…” e, se ve la sentite, permettetemelo. Ora però schiacciamo play.
Da dove vogliamo cominciare? Dagli oltre quarant’anni di attività della band? Dai 30 milioni di dischi che hanno venduto nella loro carriera? O dalle centinaia di migliaia di presenze ad ogni loro concerto? No, non ne ho voglia, queste cose potete benissimo leggerle quando e come volete su Wikipedia. In questo piccolo spazio voglio cominciare dalla musica, dal pathos e dal travolgente rock che i nostri eroi hanno saputo regalarci nelle ultime quattro decadi. Ma poi, eroi chi? Perché con tutti questi cambi di line up forse qualcuno avrà fatto un po’ di confusione; ecco quindi che, dopo litigate, capricci e ripensamenti, oggi la band si presenta con Bernie Shaw alla voce, Mick Box alla chitarra, Trevor Bolder al basso, Russel Gilbrook alla batteria e Phil Lanzon alle tastiere. Capirete quindi che del quintetto originale sono rimasti ben pochi, anzi, basta un dito solo per contarli. Ma comunque: play. La cosa più importante che ho subito cercato è stata la presenza dell’intramontabile suono dell’hammond: c’è! Poi ho ben sperato di trovare i “nonnetti” incavolati più che mai e pronti a sguainare riffoni pesanti e grintosi: ci sono! La voce di Mr. Shaw? In formissima! Ho infine incrociato le dite per una produzione moderna e ruggente: cavolo, c’è anche quella! Appurato ciò, ho semplicemente spinto play e mi son lasciato trasportare come non accadeva da anni. Come quasi mi ero dimenticato fosse possibile perdersi in un disco, entrarci dentro e attraversarlo dall’inizio alla fine.
Se avete amato il loro lato “purpleiano” (si legge parpoliano), che spinge maggiormente sull’hard rock piuttosto che al prog sperimentale, avete trovato il disco giusto. Se non riuscite a dimenticarvi dei sound settantiani correte a comprare questo disco. Se cercate musica nuova, o miracoli, apparizioni, ufo e cose originali, risparmiatevi l’acquisto. Non c’è niente di nuovo in “Into The Wild”. Ci sono sì momenti creativi ed entusiasmanti, ma non chiedete a questi vecchi eroi di sfoderare ancora i superpoteri. Che poi, a dirla proprio tutta, ci hanno pure provato nelle due tracce finali, “T-Bird Angel” e “Kiss Of Freedom”, a fare i ragazzini provando soluzioni da boyband lontane dagli standard Uriah Heep, ma con poco successo. Questi due brani sono gli unici un po’ sottotono di tutta la scaletta, gli unici due nei che possiamo perdonare dopo aver ascoltato le cannonate di grandioso hard rock in “I’m Ready” e nella titletrack, senza tralasciare le magiche atmosfere, sospese tra influenze prog ’70 e AOR, di “Trail Of Diamonds”. Segnalo senza esitazione “I Can See You”, grandiosa hit che dal vivo farà sicuramente tremare la terra, un brano che se dovessi descrivere usando un colore sceglierei certamente il viola (se state domandando “perché proprio il viola?” vi prego, rileggete daccapo la recensione, please).
Insomma, gli Uriah Heep danno lezioni di rock e stravolgono con il loro sound tutti i pregiudizi che si possano avere sulle “band di una volta”.
Ok, ora basta scrivere, la smetto. E voi basta leggere, smettetela. Pensate soltanto a fare vostro “Into The Wild” e a schiacciare play.

Tracklist:
01. Nail On The Head
02. I Can See You
03. Into The Wild
04. Money Talk
05. I’m Ready
06. Trail Of Diamonds
07. Southern Star
08. Believe
09. Lost
10. T-Bird Angel
11. Kiss Of Freedom

Line up:
Bernie Shaw: Lead Vocals
Mick Box: Guitars, Vocals
Trevor Bolder: Bass, Vocals
Russell Gilbrook: Drums Vocals
Phil Lanzon: Keyboards, Vocals

Sito ufficiale: www.uriah-heep.com
Etichetta Frontiers Records: www.frontiers.it

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *