Slider by IWEBIX

Vicolo Margana – Morpheus Five Hours (2010)

Pubblicato il 18/04/2011 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Morpheus Five Hours
Autore: Vicolo Margana
Genere: Progressive Metal
Anno: 2010
Voto: 8

Visualizzazioni post:195

Ecco il secondo disco dei Vicolo Margana, un album che forse viene sminuito dalla definizione di “progressive”: persino questo sta stretto alla band di Siena formata da due musicisti tuttofare, Fabio Bizzarri e Francesco Antonelli (con l’aiuto di molti altri), attivi da una vita nella musica d’autore. Il disco è un viaggio che ripercorre il sonno, le cinque ore in cui si sviluppano i sogni. L’effetto finale è un lungo peregrinare tra prog, psichedelia, fusion, jazz, elettronica, in cui lo spazio maggiore è lasciato alla musica e le parole sono poche, visto che le sensazioni che la musica da sola riesce a regalare a volte superano inutili testi. Qua invece tutto è calibrato, impostato, previsto… O forse no? Allora tutto improvvisato, imprevedibile, assurdo? Nei sogni, si sa, ben poco è reale, ma tutto lo è allo stesso tempo. Con “Overture” ci si addormenta lentamente con i suoni morbidi del sax e delle tastiere, per finire nell’ipnotica “Samadhi Lullaby”, pezzo che ci porta nel delirio più assoluto, con la ripetizione quasi ossessiva del giro di tastiera e basso.
Brani come “Magical” sono forse più immediati e con un’inclinazione maggiore a quel progressive d’autore italiano, ma con la voce femminile che rende l’ascolto molto piacevole e probabilmente più “facile”; le note del solo di chitarra, poche ma buone, son di quelle che rendono un brano perfetto. Davvero interessante “Blue”, con il testo in italiano, segno che il progressive di questo genere non si è spento, come del resto in “Fascist Baby In Tokyo”, anche se con un sound più moderno. In effetti gli ultimi momenti del disco, e del sonno, sono più movimentati, come dimostrano pezzi come “Narcotic Rain” e “Pangea”.
Un ottimo disco, registrato davvero bene e che merita molta attenzione. Certo non è un ascolto semplice e l’ascoltatore distratto potrebbe dimenticarlo in fretta, senza capirlo. Peggio per lui, ovviamente. Sarebbe impossibile descrivere tutte le sensazioni che questo disco riesce a suscitare quando lo si ascolta, e di certo non sarebbe giusto; i sogni sono personali, e per questo sono splendidi. Come questo disco.

Tracklist:
01. Ouverture
02. Samadhi Lullaby
03. Floating Candles
04. Magical
05. Between Angels and Devils
06. Blue
07. Nothing to Declare
08. 00447
09. Fascist Baby in Tokyo
10. Narcotic Rain
11. Pangea
12. Pangea Reprise

Line Up:
Francesco Antonelli – Tastiere
Fabio Bizzarri – Chitarra
Marco Tosi – Batteria
Giulio Visibelli – Sax e flauto
Franco Caroni – Basso fretless
Giulio Bizzarri – Basso Rickenbacker
Jacopo Pettini – Basso

MySpace: www.myspace.com/vicolomargana

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *