Slider by IWEBIX

The Poodles – Performocracy (2011)

Pubblicato il 18/04/2011 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Performocracy
Autore: The Poodles
Genere: Hard Rock
Anno: 2011
Voto: 6,5

Visualizzazioni post:134

“Performocracy” è un titolone, poco ma sicuro. Suona bene, solo a pronunciarlo ci si sente dei duri, dei veri rockers che non hanno paura di niente. Che poi la maggior parte degli italiani dovrà rivolgersi ad un vocabolario è decisamente irrilevante. È proprio una bella parola, “Performocracy”, suona bene sulla bocca di tutti, ma soprattutto su quella di Jakob Samuel, straordinario frontman dei The Poodles, band hard rock che suona bene quanto il nome di questo disco.
I nostri eroi svedesi non propongono cose originali o extraterrestri, ma è il come sanno suonarle che fa la differenza. Hard Rock cattivissimo e senza peli sulla lingua, ricorda il genere dei Gotthard, solo un po’ più melodico e vagamente influenzato dalle onde AOR di Europe e Magnum. Ottima produzione, suoni sempre potenti, chiari e mai in confusione tra loro, con bellissimi chitarroni, suoni di batteria tipicamente heavy e grande produzione delle parti vocali. Proprio la voce, come anticipato, è forse il vero valore aggiunto di questo disco, molto simile per timbro e stile a Tim Ripper Owens; troviamo quindi un’estensione pazzesca (che spesso esagera pure nel ripetere note acutissime) e una di quelle ugole impossibili da non notare.
Rispetto alle ultime uscite di Frontiers questo “Performocracy” risulta vagamente sottotono, almeno per quanto riguarda la creatività compositiva. E considerando che è la quarta fatica in studio della band ci si aspettava qualcosina in più. Però quando si ascolta l’arroganza di “I Want It All” (no, non è una cover dei Queen) o del primo singolo estratto “Cuts Like A Knife” (no, non è una cover di Bryan Adams), che vantano ritornelli potentissimi e allo stesso tempo incredibilmente orecchiabili, si rimane un po’ spiazzati; perché i The Poodles fanno cose che altri hanno già fatto quarant’anni fa, ma le propongono con il giusto carattere che serve quando si decide di vendere l’anima al Rock n’ Roll. Ci sono brani che sanno di Guns n’ Roses, come “As Time As Passing”, altri tipicamente gotthardiani, come “Love Is All”, che ci terranno compagnia per qualche settimana, ma non di più, perché torneremo presto ad ascoltare i Guns e i Gotthard!
Credo che questo sia uno di quei dischi che, dopo aver ascoltato questo genere per oltre dieci anni ed essere stato stregato dai classici, non riuscirà a conquistarmi pienamente. Potrebbe magari essere una felice distrazione, ma di breve durata.

Tracklist:
01. I Want It All
02. Until Our Kingdom Falls
03. Father To A Son
04. I Believe In You
05. Cuts Like A Knife
06. As Time Is Passing
07. Love Is All
08. Your Time Is Now
09. Action!
10. Bring Back The Night
11. Vampire’s Call
12. Into The Quiet Night
13. Don’t Tell Me

Line up:
Jakob Samuel – vocals
Pontus Egberg – bass
Christian Lundqvist – drums
Henrik Bergqvist – guitars

Sito ufficiale: www.poodles.se
Etichetta Frontiers Records – www.frontiers.it

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *