Slider by IWEBIX

Savage – Loose ‘N’ Lethal (1983)

Pubblicato il 6/06/2011 da in Classici | 0 commenti

Titolo: Loose ‘N’ Lethal
Autore: Savage
Genere: Heavy Metal
Anno: 1983
Voto: 8

Visualizzazioni post:254

Appena ho appreso la bella notizia che i Savage pubblicheranno un nuovo album (descritto come un ritorno alle radici sonore della band) nel corso del 2010, mi sono precipitato ad aggiornare la lista dei cd da acquistare, inserendo a caratteri belli grossi, il nome di questo storico combo: in realtà, sulla loro pagina myspace, i Savage fissano l’appuntamento con i loro fans la prossima primavera, ma sappiamo tutti benissimo come un piccolo contrattempo nelle varie fasi di lavorazione di un disco possa far subire alla data d’uscita slittamenti e posticipi. Nella speranzosa attesa di vedere tale nuovo album in commercio il prima possibile, mi sono consolato ripescando l’ennesimo gioiellino proveniente dalla leggendaria NWOBHM: l’ottimo “Loose ‘N’ Lethal” firmato, appunto, dai Savage. Siamo a Mansfield, città nel cuore dell’Inghilterra, quando nel 1976 la band muove i suoi primi passi coverizzando brani di Van Halen, Ufo, Thin Lizzy e Deep Purple, i gruppi preferiti dai giovanissimi fondatori Chris Bradley ed Andy Dawson: i Nostri diventano ben presto delle piccole celebrità dalle loro parti, grazie ad una miscela di cover e pezzi propri dall’alto contenuto adrenalinico: questi ultimi sono in linea con la nuova musica che stava nascendo in quel periodo e che sarebbe esplosa nella NWOBHM. Demo a parte, la prima grande vetrina arriva con la partecipazione allo split-album “Scene Of the Crime” (1981) con i brani “Let It Loose” e “Dirty Money” in compagnia di Manitou, Sparta, Panza Division e degli olandesi Tyrant. La leggenda narra che una copia di questo disco finirà nelle mani di un certo Lars Ulrich, che rimarrà così colpito dai pezzi dei Savage da omaggiarli, sul secondo demo dei Metallica, proprio con una cover di “Let It Loose”. L’anno successivo la band pubblica “Ain’t No Fit Place”, singolo che raccoglie ottimi responsi e, finalmente, arriva il momento del full-lenght: pubblicato nell’anno di grazia 1983 sotto l’egida della Ebony Records, “Let It Loose” scatena l’entusiasmo dei recensori con il suo impetuoso e genuino heavy metal, fatto di assoli taglienti e ritmiche vigorose e galoppanti, a cui aggiungere le valide vocals di Chris Bradley. Una resa sonora piuttosto sporca non ci impedisce di godere degli otto solidi pezzi qui racchiusi, a partire dall’irresistibile riff che apre l’esplosiva e velocissima “Let It Loose”, brano assassino e gustosamente speed metal, su cui i Savage picchiano davvero duro. Non meno valorose sono “Cry Wolf” e “Berlin”, con le implacabili rasoiate metalliche della sei corde di Andy Dawson a fare coppia con il supporto pulsante fornito da una sezione ritmica trascinante, che si fa apprezzare lungo tutto il disco. Si prosegue all’insegna del puro heavy metal con “Dirty Money”, il secondo pezzo che i Savage incisero nello split-album citato in precedenza, e con la piacevole “Ain’t No Fit Place”. Se in “On The Rocks” sono le influenze giovanili dei Nostri a venire a galla, la robusta e galoppante “The China Run” ci riporta verso lidi più tradizionalmente metallici, con la potente “White Hot” posta a degna chiusura di questo grande album. Come i compagni d’etichetta Grim Reaper ed un buon numero di altre band, anche i Savage avrebbero meritato ben altra fortuna per la loro carriera: nonostante siano arrivati a dividere il palc, tra gli altri, con Metallica e Venom, la mancanza di un adeguato supporto da parte della loro label e del management, portò il combo albionico a sciogliersi nel 1986, un anno dopo la pubblicazione del secondo full-length “Hyperactive”. Per la storia più recente della band vi invito a visitare la loro pagina myspace, così come vi invito a riscoprire “Loose ‘N’ Lethal”, gemma musicale magari non clamorosamente famosa, ma non per questo meno splendente, proveniente dal forziere NWOBHM.

Tracklist:
1. Let It Loose
2. Cry Wolf
3. Berlin
4. Dirty Money
5. Ain’t No Fit Place
6. On The Rocks
7. The China Run
8. White Hot

Lineup:
Chris Bradley – voce, basso
Andy Dawson – chitarra
Wayne Renshaw – basso
Mark Brown – batteria

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *