Slider by IWEBIX

Stonewall – Victims Of Evil (2011)

Pubblicato il 24/06/2011 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Victims Of Evil
Autore: Stonewall
Genere: Heavy Metal
Anno: 2011
Voto: 7.5

Visualizzazioni post:62

Sono trascorsi almeno un paio d’anni da quando incrociai per la prima volta gli Stonewall, giovane gruppo proveniente dalla provincia foggiana che suscitò il mio interesse grazie ad “Eyes Of Fire”, un primo passo apprezzabile ma che presentava qualche spigolo da arrotondare: in chiusura a quanto redatto, fissai l’appuntamento con la band per una nuova uscita, fiducioso di ritrovarli [i]con le armi un po’ più affilate[/i] rispetto a quanto ascoltato su quel demo.
Devo dire che la fiducia è stata ben riposta, visto che i Nostri tornano a farsi sentire con un validissimo full lenght d’esordio intitolato “Victims Of Evil”, pubblicato dall’etichetta bresciana My Graveyard Productions: è un sentiero sonoro lastricato di heavy metal ottantiano quello su cui gli Stonewall procedono con passo sicuro e se nel recente passato emergeva dai brani una matrice fortemente europea, oggi l’influenza prevalente nel sound della band pugliese è esercitata dalle sonorità metalliche d’oltreoceano di band quali Fifth Angel, Riot e Malice. Lanciandosi nell’ascolto pare davvero che “Victims Of Evil” arrivi da un’altra era, alla luce di una produzione che dona una resa sonora decisamente ottantiana, sempre fatta in casa ma non “rustica” come quella del demo: completa quest’uscita un artwork – opera di Guido Tiberi, ascia degli Axevyper e dei defunti Assedium – in linea con l’atmosfera retrò che permea tutto il lavoro.
E’ un viaggio indietro nel tempo parecchio piacevole quello intrapreso in compagnia degli Stonewall, che piazzano su disco sette brani (l’ottavo è una cover) molto coinvolgenti, tutti vergati dalla penna ispirata di Tony, autore unico di musiche e testi a cui vanno i miei complimenti anche per i miglioramenti dietro al microfono.
Ricchi di azzeccate melodie, rapidamente assimilabili e sufficientemente variegati, i pezzi godono inoltre di ritornelli micidiali nel rimanere impressi già al primo ascolto, ma questa non è una novità per la musica degli Stonewall dato che, dopo tutto questo tempo, “Children Of The Night” mi ronza ancora in testa.
Efficace il comparto ritmico così come l’apporto chitarristico, sia in termini di riffing che di assoli, per un risultato finale energico ed affascinante: sebbene la tracklist si snodi costantemente su buonissimi livelli, a mio parere la band spara i suoi colpi migliori in apertura prima con la titletrack, pezzo vivace e potente che entra subito in testa, e poi con la successiva “Dark Revelation”, brano dall’andatura sostenuta che rivela connotati inglesi principalmente maideniani.
Ottime anche “Feel My Blade”, grande esempio di metallo americano veemente ed incalzante, e la catchy “We Can Change The World”, brano dall’alto tasso melodico. In chiusura di tracklist gli Stonewall pagano il loro tributo allo US Metal riproponendo “F.T.W.”, splendida opener di “Metalized” (1986) dei canadesi Sword, ed ospitano per l’occasione la chitarra del già citato Guido Tiberi ed il basso di Reno dei ferraresi Asgard. Tirando le somme, è sicuramente un debutto sulla lunga distanza molto positivo questo degli Stonewall, un disco davvero ben suonato, sincero, carico di entusiasmo e passione: certo non è in questo platter che dovete cercare elementi di novità o modernismi di sorta, ma se siete arrivati a leggere fino a qui vuol dire che “Victims Of Evil” contiene tutto quello di cui siete alla ricerca, ovvero US heavy metal fatto con il cuore!

Tracklist:
1. Victims Of Evil
2. Dark Revelation
3. War Of The Worlds
4. No More Fear
5. Feel My Blade
6. Fight To Survive
7. We Can Change The World
8. F.T.W. (Sword Cover)

Lineup:
Tony – voce e batteria
Pier – chitarra
Vince – basso

Special Guests:
Giuseppe Guerrieri – backing vocals su “Fight To Survive”
Luca Rubino – voce su “We Can Change The World”
Guido Tiberi – chitarra su “F.T.W.”
Renato Chiccoli – basso su “F.T.W.”

MySpace: www.myspace.com/stonewallheavymetal
Etichetta My Graveyard Productions – www.mygraveyardproductions.com

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *