Slider by IWEBIX

Barbarian Pipe Band – Rota (2008)

Pubblicato il 27/06/2011 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Rota
Autore: Barbarian Pipe Band
Genere: Extreme Folk Metal
Anno: 2008
Voto: 7.5

Visualizzazioni post:469

Extreme Folk Metal? Le definizioni nel genere metal sembrano davvero non conoscere limiti ed ecco quindi una nuova etichetta da appioppare in questo caso alla Barbarian Pipe Band, proveniente da Biella e dintorni.
Questo “Rota” risale al 2008 ma ci è stato inviato recentemente e, dato che questo tipo di musica non invecchia ulteriormente dopo tre anni, eccoci qui a recensirlo. Armati di strumenti tradizionali, i cinque giovini (tra cui una donzella) fanno risuonare nelle nostre orecchie suoni di pive, zampogne e tamburi e vanno a ripescare dei classici brani provenienti da varie regioni geografiche con un occhio di riguardo per la loro terra.
Perfettamente adatta per le fiere medievali alle quali fa furore, la Barbarian Pipe Band ci fa conoscere i suoni che hanno scoperto e riarrangiato nelle loro molteplici peregrinazioni europee, a contatto con culture diverse dall’Ucraina, alla Germania, alla Spagna fino al Portogallo. Ideali sia dal vivo per la carica che riescono a dare (potete vedere sul loro sito un video che dimostra la loro attitudine live) sia come “sottofondo” alle vostre serate in compagnia di amici, brindando con idromele o magari giocando di ruolo per avere l’atmosfera adatta.
Attenzione però: occorre precisare che i brani sono privi di testo (a parte qualche parola qua e là) e manca quindi l’elemento del “coro” o del “canto di accompagnamento”, che è invece ben presente (e anzi è parte integrante del repertorio) in altri tipi di band folk metal italiane come Folkstone o Furor Gallico. E’ bene sottolineare che chi si aspetta un prodotto del genere potrebbe rimanere deluso dalla Barbarian Pipe Band e dai suoi oltre cinquanta minuti di musica pressochè strumentale.
Una curiosità riguarda anche il sito della band, che non comunica in italiano corrente ma in una forma arcaica del nostro idioma: in una serie di vocaboli tutti da scoprire ed interpretare segnaliamo la “guarnigione” (i componenti della band) e la “campagna de guerra” (la sezione concerti). Detto quindi dei pro e dei contro a seconda di cosa vi potete aspettare da questo ascolto rimane la certezza di una band davvero particolare, che pesca da un repertorio antico ma sempre incline alla novità man mano che viene a contatto con nuove culture e che farà sicuramente felici coloro che amano brindare alzando il corno al cielo.

Tracklist:
1. Saltarello
2. Le Bal De l’Ours
3. Barulho Parafuso
4. Andro 23
5. Tarantatum
6. Tarantarmoricana
7. Mundus Canide
8. Lo Cavalcone De Nantes
9. La Fija D’Un Cavajè
10. Rota
11. Mitdans
12. La Sagrinazione
13. Curenta ‘d S. Peire
14. Mustrudanso
15. Kokhanochka
16. Le Vin L’è Bon

Lineup:
Madrasko: Set di Tamburi Tonanti, Rullante Napoleonico, Nakers, Tromba Marina e Voce
Klarinzia: Davul, Davullino, Putipù e Gong
Tuak: Piva Medievale, Piva Piemontese e Highland Bagpipe
Devsko: Piva Piemontese, Piva Medievale, Highland Bagpipe, Bombarda, Fifre, Schalmej, Zampogna, Smallpogna, Ghironda e Sonagli
Diabulus In Musica VII-M: Piva Medievale, Highland Bagpipe, Flauti, Tammorra, Nakkere, Nichel-Harpa e Bombarda

Sito ufficiale: www.barbarianpipeband.com
Myspace: www.myspace.com/barbarianpipeband

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *