Slider by IWEBIX

Pain – You Only Live Twice (2011)

Pubblicato il 8/07/2011 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: You Only Live Twice
Autore: Pain
Genere: Industrial Techno Metal
Anno: 2011
Voto: 7+

Visualizzazioni post:71

Ma Peter Tagtgren andrà mai a dormire? Impegnato tra gli Hypocrisy, i Pain, l’attività live e la produzione continua di dischi di giovani leve e di band altolocate, ci sorge il dubbio che dietro alle sue profonde occhiaie ci sia un terribile segreto (probabilmente di tipo extraterrestre) che lo induce ad una insonnia cronica.
Proprio i Pain escono con il nuovo disco “You Only Live Twice”, il settimo per questo side project che zitto zitto ha ormai superato la band madre come popolarità, se non altro per la facilità con cui le canzoni rimangono stampate in testa. Che Peter ci sappia fare è assodato, difatti con “Let Me Out” siamo già sui binari giusti, con un refrain accattivante, la giusta dose di elettronica ed uno stile che mischia lo swedish metal alla modernità.
Parliamo di altri brani potenzialmente vincenti e fermiamoci a “The Great Pretender”, grande pezzo in puro stile Pain, con un inizio industrial ed un ritornello che rimane subito in mente tra le profonde atmosfere elettroniche. La successiva title track dal punto di vista del valore è addirittura sontuosa, di fatto il miglior pezzo dell’album, pronto ad essere messo sulle piastre di metal-techno club (esisteranno?) per la sua carica: le tastiere trascinano il brano rendendolo corposo e dimenticare la micidiale melodia sarà impresa difficile.
Positiva anche la hard rockeggiante “Dirty Woman”, un brano che potrebbe tranquillamente essere uscito da casa Lordi. Altri brani purtroppo non reggono il confronto con queste hit, difatti “Feed The Demons”, “We Want More” e “Monster” sono più tendenti all’estremo ma non offrono spunti particolari, mentre la conclusiva “Season Of The Reaper”, la più lunga del lotto, ci offre atmosfere inquietanti e pesanti ma non incisive. La decisione di coverizzare un brano dei compagni di etichetta Sonic Syndicate con “Leave Me Alone” (con testo proprio di Peter) non pare felice, sembra più una scelta pubblicitaria legata alla Nuclear Blast, che tra l’altro fa ridurre a soli otto brani gli inediti in questo disco.
Insomma, a fronte di song eccezionali troviamo anche alcuni riempitivi e ad un genio come Peter Tagtgren noi siamo abituati a chiedere e ad ottenere sempre il meglio. Peter, riposati un po’ e torna con un bell’album da “9” in pagella!

Tracklist:
01. Let Me Out
02. Feed The Demons
03. The Great Pretender
04. You Only Live Twice
05. Dirty Woman
06. We Want More
07. Leave Me Alone (Sonic Syndicate Cover)
08. Monster
09. Season Of The Reaper

Lineup:
Peter Tägtgren – Vocals, All Instruments
Michael Bohlin – Guitar
Johan Husgafvel – Bass
David Wallin – Drums

Sito ufficiale: www.painworldwide.com
Myspace: www.myspace.com/pain
Etichetta Nuclear Blast – www.nuclearblast.de

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *