Slider by IWEBIX

Rhapsody Of Fire – From Chaos To Eternity (2011)

Pubblicato il 15/07/2011 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: From Chaos To Eternity
Autore: Rhapsody Of Fire
Genere: Power Symphonic Metal
Anno: 2011
Voto: 8

Visualizzazioni post:55

E’ tempo di saluti e di chiusure di cicli in casa dei nostrani Rhapsody Of Fire: con il nuovo “From Chaos To Eternity” termina la Dark Secret Saga e con essa avrà fine probabilmente anche la collaborazione di Christopher Lee come ospite fisso in veste di narratore. Ci si aspetta dunque un album che raccolga tutto lo stile dei Rhapsody Of Fire con un concentrato di ciò che abbiamo sentito negli ultimi album portato a livelli ancora maggiori, come quando si assiste ad uno spettacolo pirotecnico dove vengono riservati per i minuti finali tutti i fuochi d’artificio più belli, sparati assieme nel gran finale.
La band centra l’obiettivo con un album dall’ultima parte quasi commovente, anche se analizzando l’inizio della Dark Secret Saga ed ascoltando “From Chaos To Eternity” si può notare come in realtà l’album non peschi da inizio saga ma più che altro dal precedente “The Frozen Tears Of Angels”. In quell’occasione la band incise “Reign Of Terror”, da loro definita come la canzone più rabbiosa mai registrata prima e anche qui ci sono diversi brani sullo stesso stile, da “Tempesta Di Fuoco” piazzata quasi all’inizio (con testo in italiano) a “Ghosts Of Forgotten Worlds” fino all’apice di “Aeons Of Raging Darkness”, che assieme alla già citata “Reign Of Terror” avrebbe dovuto far parte del mai attuato progetto “Rhapsody In Black” (progetto però “non dimenticato”, a quanto ci disse Luca Turilli nell’intervista di un anno fa).
I brani in italiano non sono mai stati così tanti come ora e dopo “Tempesta Di Fuoco” ecco che si rallenta e si arriva ad “Anima Perduta”, che ha molto della “pioniera” “Lamento Eroico” mancando però l’ovvio effetto sorpresa. Sono presenti naturalmente i brani più classici, come la title track e “Tornado”, in pieno Rhapsody-style, con un Fabio Lione in grande spolvero, cori maestosi, epiche sinfonie e il duo Turilli-Staropoli sempre eccellente nel ricreare in musica i passi più significativi della Dark Secret Saga.
Aggiungiamo una nota per “I Belong To The Stars”, bel brano un po’ atipico per i Rhapsody, con qualche vaga influenza hard rock e l’assolo chitarristico del nuovo arrivato Tom Hess. Curioso ascoltare questo brano, che mischia strutture barocche con una linea vocale più catchy e che – come tutto l’album – guadagna lustro ascolto dopo ascolto.
Abbiamo volutamente lasciato da parte la lunga suite finale “Heroes Of The Waterfalls’ Kingdom”: quasi venti minuti di canzone divisa in cinque parti, con un nuovo pezzo in italiano (“Lo Spirito Della Foresta”), con accenni della nostra lingua anche nella seconda parte “Realm Of Sacred Waterfalls” e con i fuochi d’artificio accennati in apertura che puntuali arrivano. Nei venti minuti finali della saga i Rhapsody mettono tutto quello che hanno: il loro classico stile, le parti narrate, il cantato in italiano, la drammaticità, la musica classica, gli assoli, la pomposità, lo stile da colonna sonora man mano che si verificano gli ultimi, fondamentali eventi che chiudono cinque album di storia.
Dal 2004 al 2011 sono stati anni duri per la band, solo recentemente tornata ai massimi livelli dopo le note disavventure contrattuali, il cambio di nome e il blocco dell’attività live. I Rhapsody chiudono la saga e con essa chiudono un periodo sicuramente importante della loro carriera, arrivando al termine senza nessun brano rimasto nel cassetto, probabilmente stanchi ma soddisfatti e pronti a guardare il futuro. Forse potrebbe rimanere deluso chi si aspetta ancora dalla band un ritorno al passato o chi non ha apprezzato la cattiveria dell’album precedente (qui ancora più evidente); “From Chaos To Eternity” rimane comunque un ottimo album, con l’aggiunta di un emozione di fondo palpabile per essere giunti ad una (provvisoria, ci auguriamo) fine di un importante cammino artistico ed umano.
Nell’edizione speciale in digibook è presente la cover di “Flash Of The Blade” degli Iron Maiden, presente nella colonna sonora di “Phenomena” di Dario Argento. La band tra l’altro omaggiò in precedenza lo stesso film in “Queen Of The Dark Horizons” (da “Rain Of A Thousand Flames”) coverizzando il tema principale, opera dei Goblin.

Tracklist:
1. Ad Infinitum
2. From Chaos to Eternity
3. Tempesta di Fuoco
4. Ghosts of Forgotten Worlds
5. Anima Perduta
6. Aeons of Raging Darkness
7. I Belong to the Stars
8. Tornado
9. Heroes of the Waterfalls’ Kingdom
I : Lo Spirito della Foresta
II : Realm of Sacred Waterfalls
III : Thanor’s Awakening
IV : Northern Skies Enflmaed
V : The Splendour of Angels’ Glory (A Final Revelation)
10. Flash of the Blade (Iron Maiden Cover) (Digipack Bonus Track)

Lineup:
Fabio Lione – Vocals
Luca Turilli – Guitars
Alex Staropoli – Keyboards, Harpsichord, Piano
Tom Hess – Guitars (rhythm)
Patrice Guers – Bass
Alex Holzwarth – Drums, Percussion

Sito ufficiale: www.rhapsodyoffire.com
Myspace: www.myspace.com/rhapsodyoffireband
Etichetta Nuclear Blast – www.nuclearblast.de

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *