Slider by IWEBIX

Armageddon In The Park : ringraziamenti e precisazioni

Pubblicato il 30/08/2011 da in News | 0 commenti


Visualizzazioni post:72

COMUNICATO STAMPA

Da “Armageddon In The Park”
info@armageddoninthepark.com

OGGETTO: Armageddon In The Park 2011 – Ringraziamenti e precisazioni

Lo staff organizzativo dell’Armageddon In The Park vuole ringraziare sinceramente tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione di questa prestigiosa VIII edizione! Si, perchè quella del 30 Luglio 2011 è stata una serata memorabile da consegnare ai posteri, che ha definitivamente consacrato l’Armageddon in the Park come uno dei Metal fest più importanti e attesi d’Italia. Il nome del nostro festival è ormai conosciuto anche al di là dei confini nazionali ed i complimenti per l’organizzazione, la qualità dei servizi e di tutto l’ambiente in generale, avuti anche da musicisti di fama e esperienza mondiale ci ripagano del tanto impegno profuso e ci fanno ben sperare per gli anni a venire!

Un doveroso ringraziamento personale va quindi al Comune di San Giacomo degli Schiavoni, alla Provincia di Campobasso e ai nostri partners Peavey Italia, Rock Hard Italia, Metal Maniac, Eagle Booking, Italian Thrash Attack, Jolly Roger, Nadir, Metal.it, Truemetal, Metalwave, Raw&Wild, Entrate Parallele e Heavy-metal.it

Un altrettanto doveroso applauso e ringraziamento va a tutti i presenti, che da anni supportano attivamente l’Armageddon in the Park e tutta la scena Metal con i FATTI e non con chiacchiere da pc! Voi siete la nostra forza…

Prima di darvi l’appuntamento all’anno prossimo vorremmo fare alcune precisazioni.
Premesso che siamo sempre stati attenti soprattutto alle critiche (costruttive e rispettose ovviamente) perchè le interpretiamo come consigli per migliorare ulteriormente le edizioni future, ci sembra doveroso dare dei chiarimenti riguardo alcuni report on-line e commenti vari in questi giorni dopo il fest e questo senza assolutamente essere in polemica con nessuno, ma solo per dovere di cronaca e per una versione ufficiale dei fatti.

1) Toto statistiche riguardo agli ingressi… I paganti al botteghino sono risultati essere qualche decina in meno dello scorso anno (ma non un terzo in meno o 300 totali come abbiamo letto in giro), cosa prevista viste le lamentele di alcuni per il costo di 15€ del biglietto, che è doveroso sottolineare è una questione assolutamente locale e non riguarda il resto d’Italia, dove le 15€ per la qualità delle band in scaletta sono semplicemente irrisorie (come è stato sottolineato in diverse interviste). Lamentele dettate da subcultura e pregiudizi! Salvo poi pagare 20€ di ingresso per una serata in un locale (ah ah ah!), tralasciando la musica proposta… Non pensiamo che questa gente possa avere l’onore di definirsi Metallara, ognuno ha quel che si merita!

2) Quando si parla di audio assolutamente non all’altezza della situazione ci si riferisce ai suoni magari sicuramente non ottimali per le prime band (ma non ho mai sentito in alcun festival grandi suoni sin dall’inizio!), senza spero tirare in ballo la qualità dell’impianto audio che era assolutamente elevata e consona al contesto (impianto Adamson, tra le migliori marche in circolazione!!!).
Confermando però che molti pseudo fonici che lavorano in giro per l’Italia hanno bisogno di lezioni su come si usa un banco mixer in un concerto Metal. C’è da considerare anche che la percezione soggettiva dipende da dove si ascolta e indubbiamente sotto il palco in prossimità delle transenne non si avrà mai la massima qualità audio.

3) L’atmosfera da metal meeting e di festa che contraddistingue da sempre l’Armageddon in the Park non è mai venuta meno nè negli ultimi anni, nè nell’edizione 2011, nè mancherà negli anni a venire! Piccoli cambiamenti ma più che altro accorgimenti sono stati quelli relativi alla gestione dei pass backstage. Abbiamo dovuto regolamentare quest’aspetto perchè negli anni precedenti si era venuto a creare sempre caos con tanti addetti ai lavori, varie signorine amiche di band e altri personaggi che avevano creato non poche tensioni all’interno dei nostri locali…
Come nessun tipo di lamentele sono state percepite da parte del pubblico che anzi si è complimentato più volte sia di persona sia attraverso i canali web, con noi dell’organizzazione e con lo staff per la gestione del tutto anche nei giorni precedenti al 30 luglio! La nostra genuinità e la nostra passione ci accompagneranno sempre perchè fanno parte del nostro modo di essere nella vita di tutti i giorni, questo farà in modo che l’Armageddon in the Park duri ancora per molti anni a venire!

Presto on-line foto e filmati dell’Armageddon In The Park 2011!
Armageddon wants your blood!!!

Iron Mike

www.armageddoninthepark.com
www.myspace.com/armageddoninthepark
www.facebook.com/armageddonintheparkofficial
www.facebook.com/armageddoninthepark2
info@armageddoninthepark.com

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *