Slider by IWEBIX

Draconian – A Rose For The Apocalypse (2011)

Pubblicato il 13/09/2011 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: A Rose For The Apocalypse
Autore: Draconian
Genere: Gothic Doom Metal
Anno: 2011
Voto: 7.5

Visualizzazioni post:60

Avete nostalgia dei primi Theatre Of Thragedy? I Draconian potrebbero fare per voi. La band svedese arriva con “A Rose For The Apocalypse” al quarto album (quinto se consideriamo la raccolta “The Burning Halo”) e prosegue come nei precedenti proponendo la vecchia e gloriosa ricetta del “Beauty And The Beast”, con la bella voce di Lisa Johansson mischiata al poderoso growl di Anders Jacobsson.
La nota positiva dei Draconian, a fronte di una miscela che è stata ampiamente usata negli ultimi dieci anni, è quella di aver aggiunto dei tocchi di doom e delle atmosfere cupe che ormai si sentono raramente e che vanno a pescare da band come Paradise Lost e My Dying Bride. Sicuramente “A Rose For The Apocalypse” non ha dalla sua la facile digeribilità, con i suoi quasi sessantacinque minuti totali e con l’assenza di brani di facile assimilazione con una durata minima di cinque minuti ciascuno. In questo album c’è tanta malinconia (“The Last Hour Ancient Sunlight”, “Deadlight”), ci sono accenni del doom decadente dei My Dying Bride (“The Death Of Hours”) e in genere c’è un uso della voce femminile che arricchisce in maniera decisa brani specifici come “Elysian Night” o “Dead World Assembly”. La bonus track “Wall Of Sighs” presenta nel finale dei toni un po’ più epici, che dimostrano la versatilità di una band coraggiosa che ha sempre cercato qualcosa in più a discapito della facile vendita.
Certo è che bisogna prestare ai Draconian tanti ascolti, perchè il disco è prolisso e le parti più interessanti sono a volte un po’ nascoste e rischiano di perdersi in mezzo a tale lunghezza. “A Rose For The Apocalypse” è una mosca bianca in un mondo metal come quello odierno che vuole dischi subito assimilabili e ne vuole di continuo. Coloro che avranno tempo e pazienza potrebbero considerarlo un capolavoro.

Tracklist:
1. The Drowning Age
2. The Last Hour Ancient Sunlight
3. End Of The Rope
4. Elysian Night
5. Deadlight
6. Dead World Assembly
7. A Phantom Dissonance
8. The Quiet Storm
9. The Death Of Hours
10. Wall Of Sighs (bonus track)

Lineup:
Anders Jacobsson – vocals
Lisa Johansson – vocals
Johan Ericson – guitar
Daniel Arvidsson – guitar
Fredrik Johansson – bass
Jerry Torstensson – drums
Olof Gothlin – violin (session member)

Sito ufficiale: www.draconian.se
Myspace: www.myspace.com/draconianmusic
Etichetta Napalm Records – www.napalmrecords.com

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *