Slider by IWEBIX

Baaba Kulka – Baaba Kulka (2011)

Pubblicato il 30/09/2011 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Baaba Kulka
Autore: Baaba Kulka
Genere: Rock
Anno: 2011
Voto: 5.5

Visualizzazioni post:50

Immaginatevi un classico bar all’ultimo grido del venerdì sera, con inclusi clienti fighetti (abbronzatissimi anche a gennaio) che pasteggiano a cocktail e stuzzichini (di birra e salsiccia nemmeno l’ombra…).
La musica che accompagna questo antro infernale è la classica lounge music, lenta, ipnotica ed annoiante fino allo sfinimento, con una ragazza che canticchia. E cosa canticchia? … “The Number Of The Beast”???? Avremo sentito bene? Eh, già. I polacchi Baaba Kulka stupiscono per la loro scelta coraggiosa di reinterpretare i brani degli Iron Maiden alla loro maniera, con tanto di sax, flauto e clarinetto, rallentandoli e trasformandoli in maniera quantomeno strana.
L’opener “The Number Of The Beast” è spiazzante, lenta e soffusa, mancano solo le luci basse da night club e la tentazione di gettare via il cd è immediata. Ma noi siamo recensori, non ci abbattiamo davanti a tali ostacoli e ostinatamente proseguiamo in questi rifacimenti. Diciamo onestamente che Gaba Kulka, la cantante e tastierista, ha una bella voce e certi brani funzionano, come “Wrathchild”, “Prodigal Son” e “Children Of The Damned”. In “Clairvoyant” la band osa accelerare e ci presenta il brano più “metal” del lotto, con il basso finalmente protagonista. Però questo disco necessita di una mentalità veramente aperta, sopratutto da parte dei fan dei Maiden, che dovranno essere pronti a sentire raggi laser, momenti soul, parti esotiche come l’arabeggiante “To Time A Land” e tanto altro (direi anzi TROPPO altro) tra riff così famosi.
Sembra uno scherzo, eppure consigliamo un ascolto, anche solo su Youtube, per farsi un’idea. Magari qualcuno lo proporrà al bar fighetto del quartiere, felice per una volta di vedere i truzzi che parlano di macchine rombanti e dell’ultima vacanza a Sharm mentre bevono spritz con il sottofondo di “Aces High”…
Segnaliamo che nel disco è presente anche un dvd con i ragazzi impegnati in versione live.

Tracklist:

CD:
1. The Number of the Beast
2. Wrathchild
3. Aces High
4. To Tame a Land
5. Ides of March
6. Prodigal Son
7. Flight of Icarus
8. Children of the Damned
9. Clairvoyant
10. Still Life

DVD:
1. Rime of the Ancient Mariner
2. Clairvoyant
3. Wrathchild
4. Flight of the Icarus
5. Genghis Khan
6. Children of the Damned
7. The Number of the Beast
8. Aces High

Lineup:
Gaba Kulka (Voce, Tastiera)
Bartek Weber (Chitarra)
Tomasz Duda (Sax, Flauto, Clarinetto)
Piotr Zabrodzki (Basso, Tastiera)
Maciej Morus (Batteria)

Myspace: www.myspace.com/baabapoopemusique
Etichetta Mystic Production – www.mystic-production.com

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *