Slider by IWEBIX

MaelstroM – Hurricane (2010)

Pubblicato il 14/10/2011 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Hurricane
Autore: MaelstroM
Genere: Thrash Metal
Anno: 2010
Voto: 6.5

Visualizzazioni post:78

Approdano per la prima volta sulle nostre pagine i MaelstroM – triade tricolore dal monicker piuttosto inflazionato – attraverso il full lenght autoprodotto “Hurricane”, pubblicato a dicembre 2010 ma arrivato nella mia Lomellina solo recentemente. Proveniente dalla provincia di Roma, dove si forma agli inizi del 2000, la band vede la sua lineup frequentemente soggetta a cambiamenti da cui, ad oggi, il solo Roberto “Shotgun” figura come unico superstite della prima incarnazione: questo non impedisce ai ragazzi di sostenere, nel corso degli anni, una intensa attività live che li porta a dividere il palco con White Skull, Fingernails, National Suicide ed Andrè Matos, tanto per citarne qualcuno.
Per quanto riguarda la produzione discografica, i MaelstroM rilasciano con “Hurricane” il loro secondo album, successore di “Bang In Your Ears” del 2007 e, stando alla bio che ho per le mani, di una demo e tre singoli. Curatissimo nella confezione ed accompagnato da un bell’artwork – opera di Riccardo Andreoni, già al lavoro con Vision Divine, Rhapsody Of Fire, Dark Horizon e molti altri – “Hurricane” è un concept album che parla di una società nel caos, violenza e rabbia attraverso le vicende e le emozioni vissute dal protagonista Xetrov (leggete il nome al contrario..), una storia particolare che per ragioni di spazio non posso approfondire in questo contesto.
Il disco si sviluppa lungo cinquantadue minuti circa di una mistura che unisce ad una solida base di thrash metal a stelle e strisce (dai newyorkesi Anthrax fino alla Bay Area dei Megadeth) robuste iniezioni di classico heavy metal di forgia britannica (si legge Iron Maiden), per un risultato finale piacevole ed appassionatamente legato a sonorità ottantiane. Tra pezzi maggiormente orientati verso il thrash – la travolgente “For A Fistful Of Shit”, “Born To Die”, “Ticket To Hell” – ed altri dove gli elementi sonori dei generi indicati paiono più bilanciati tra loro – la titletrack, la successiva “Lost Ways”, “Chained” – i MaelstroM si destreggiano con una discreta abilità strumentale attraverso composizioni variegate: a tratti però, le variazioni d’atmosfera ed i passaggi più oscuri finiscono per allentare fin troppo la presa sull’attenzione durante l’ascolto, con i brani stessi che pagano pegno in termini di aggressività ed impeto.
Dignitosa la prova dietro al microfono di Roberto, anche se c’è ancora qualche piccola asperità da sistemare, dato che l’impressione che mi lascia è che la sua voce renda al meglio sulle parti più aggressive; ultima citazione per la resa sonora complessiva, ruvida il giusto ed in linea con la dimensione eighties dei pezzi. Un lavoro più che onesto dunque, che presenta qualche aspetto da migliorare ma che trasuda impegno e volontà: band da seguire, appuntamento alla prossima uscita!

Tracklist:
1. Hurricane
2. Lost Ways
3. Ticket To Hell
4. Searching For The Light
5. Behind The Mask
6. For A Fistful Of Shit
7. Chained
8. Born To Die
9. Last Breath
10. One Step Beyond The Life

Lineup:
Roberto “Shotgun” – voce, chitarra
Giovanni “BlackFist” – basso
Stefano “Megasteph” – batteria

Myspace: www.myspace.com/maelstromthrash

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *