Slider by IWEBIX

Klogr : nuova band al via

Pubblicato il 3/11/2011 da in News | 0 commenti


Visualizzazioni post:55

ZETA FACTORY – VALERY RECORDS – V-PROMOTION

PRESENTANO:

KLOGR [ kay_log_are ]

Dopo aver destato notevole curiosità e attirato grande attenzione con la recente pubblicazione sul web di 10 video flash di 50 secondi, le cui immagini, tratte dalle recording sessions in studio, venivano accompagnate da stralci musicali work in progress, finalmente il progetto KLOGR viene ufficialmente presentato al pubblico e ai media in attesa della prossima release date internazionale del debut album “ TILL YOU DECAY “ prevista per Gennaio 2012.

KLOGR [english pronunciation, K-log-R] è un alternative rock/metal band italiana composta da Gabriele Rustichelli (Ex Sensazione, Coreya, Lineaviola e producer dello Zeta Factory), Nicola Briganti (chitarrista dei Lena’s Baedream), Todd Allen (bassista californiano e già chitarrista-cantante della band “Beside My Self”) e Filippo Di Pietri (giovane batterista modenese).

Il principio ispiratore e il vero e proprio “fil rouge” del progetto KLOGR “TILL YOU DECAY” è la legge di Weber-Fechner [S = K log R] che, sviluppata nella seconda metà dell’800, e detta anche relazione psicofisica fondamentale, lega la sensazione soggettiva alla grandezza dello stimolo fisico offerto dall’ambiente.

*******************

Il 3 Novembre 2011, presso gli studi dello Zeta Factory, in via Cadore 10, Carpi ( MO ), si terrà il listening party per poter ascoltare in anteprima “TILL YOU DECAY”

l’11 Novembre 2011 gli appuntamenti continueranno con la presentazione Live dell’album a I Vizi del Pellicano, Correggio, ( RE ) in occasione della prima Zeta Night.

*******************

“Sonorità cupe e scure si miscelano a rush di rabbia e rancore, lasciando comunque spazio a melodia e necessità di reagire. Un viaggio attraverso quello che gli occhi possono vedere ma la mente non riesce a filtrare e attraverso quello che un uomo può sentire ma non riesce ad accettare. La consapevolezza di essere, in primis, soggetti alle “regole emozionali” imposte da convenzioni lontane dall’ideale umano, e non realmente liberi. La società, circondandoci, ci controlla, ci giudica, ci condiziona…ci soffoca.

Un gioco al massacro psicologico, al controllo delle “masse”, all’alimentazione forzata e strumentale di paure ed ansie che rendono labili le linee della soggettività, per creare l’immagine-specchio di un individuo più controllabile, più sottomesso… spinto fino al decadimento e all’autodistruzione”.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.klogr.net

info@klogr.net
info@zetafactory.com
info@valeryrecords.com

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *