Slider by IWEBIX

Xorigin – State Of The Art (2011)

Pubblicato il 28/11/2011 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: State Of The Art
Autore: Xorigin
Genere: AOR
Anno: 2011
Voto: 7

Visualizzazioni post:147

Il mirino di Frontiers punta dritto verso le terre nordiche della Svezia per trovare nuove band AOR che possano emergere da una concorrenza internazionale sempre più spietata. L’etichetta italiana ha scovato un Paese che esporta in tutto il mondo ottima musica, oltre agli arredi firmati IKEA.
Proprio gli Xorigin, che si presentano con un album che strizza l’occhio ai soliti grandi del rock melodico come Toto e Journery, si lanciano nel music biz con un discreto disco, “State Of The Art”. Niente di nuovo, nulla che richiami al miracolo, intendiamoci, ma il disco in questione afferma un songwriting orecchiabile e avvolgente, quanto basta per ascoltarlo tutto d’un fiato godendo con ritornelli iper melodici e pieni di cori. L’ottima prestazione del singer Jogannes Stole riesce a salvare una produzione eccessivamente ottantiana, con tastiere piuttosto mosce e chitarre troppo zanzarose. Questi piccoli accorgimenti non svalutano però la tracklist, che scivola liscia e veloce toccando momenti davvero interessanti in “The One For Me” e “Crying For You”, brani di puro stampo classico ma intensi, spensierati e travolgenti. Irresistibili i giri di basso che accompagnano altri episodi come “This Is It” e “Matters To The Heart”, davvero entusiasmanti e incredibilmente positivi, come ogni grande hit dei Toto. Proprio il basso è uno degli strumenti che appaiono, in maniera davvero piacevole, maggiormente sugli altri; la produzione ha saputo dare spazio ad uno strumento spesso lasciato troppo nell’ombra.
L’astronave che appare nell’artwork richiama non poco le grafiche degli Ayreon, ma non fatevi ingannare dalle immagini, perché la musica di “State Of The Art” ricorda maggiormente le coste californiane all’ora del tramonto, dove si accendono fuochi e, chissà perché, c’è sempre qualcuno con la chitarra. In questo caso di chitarre ne troviamo un paio incollate ad una navicella spaziale: scelta bizzara, ma a pensarci bene in Svezia non è così facile trovare i tramonti californiani. Di buona musica invece se ne trova a tonnellate, e anche con gli arredemanti e il design i nostri amici svedesi se la cavano bene!

Tracklist:
01. Can’t Keep Running

02. Crying For You

03. In The Blink Of An Eye

04. Too Late

05. Gina

06. This Is It

07. The One For Me

08. Said And Done

09. Matters To The Heart

10. What Loves Is All About

11. Mend My Heart



Lineup:


Johannes Stole – Voce / Tastiere

Daniel Palmquist – Chitarra

Daniel Flores – Batteria

Sito ufficiale: www.myspace.com/xorigin
Etichetta Frontiers Records: www.frontiers.it

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *