Slider by IWEBIX

Attick Demons – Atlantis (2011)

Pubblicato il 14/12/2011 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Atlantis
Autore: Attick Demons
Genere: Heavy Metal
Anno: 2011
Voto: 7.5

Visualizzazioni post:94

Nell’ultimo anno il catalogo della Pure Steel Records si è ampliato sensibilmente attraverso l’ingresso nel loro roster di un discreto numero di band, alcune delle quali hanno potuto pubblicare il loro album d’esordio proprio grazie alla label tedesca. Specialmente in tempi recenti, buona parte di tali debutti si è piazzata nel girone dei lavori mediocri, dischi non malvagi ma condannati ad essere dimenticati rapidamente; ad invertire questa infelice tendenza ci pensano gli Attick Demons, autori di un signor debutto intitolato “Atlantis”. Attivo dal 1996 e passato attraverso gli immancabili problemi di lineup, il sestetto portoghese – attualmente spalmato nei pochi chilometri che separano Almada da Lisbona – nel corso degli anni ha rilasciato diverse pubblicazioni (tra cui due promo tapes, un demo, un EP ed uno split/DVD) ma solo nel 2011 ha raggiunto il traguardo del contratto. “Atlantis” si compone di quarantacinque minuti di un heavy metal profondamente debitore di quanto inciso negli Eighties dagli Iron Maiden: c’è anche qualche spunto più power oriented nella musica dei Nostri, ma è innegabile che l’influenza predominante sia quella di Steve Harris e soci, tanto che al primo approccio con questo CD ho ricontrollato se per sbaglio non fosse finito nello stereo un disco dei Maiden! Mi immagino gli Attick Demons chiusi in sala prove a sezionare e studiare le composizioni della Vergine di Ferro per carpirne i segreti vincenti: il lavoro ha dato i suoi frutti con un lotto di brani solidi, ben strutturati ed eseguiti di conseguenza, dove confluiscono tutti gli ingredienti del “Maiden sound”, compreso un vocalist la cui ugola è straordinariamente vicina a quella di Bruce Dickinson (e che in certi passaggi mi ha ricordato pure Tobias Sammet!). Non è qui che va cercata l’originalità, dato che gli Attick Demons scelgono di percorrere una via musicale esplorata in tutte le sue sfumature, ma è altrettanto vero che i pezzi sono decisamente piacevoli e spudoratamente efficaci nel mantenere alto il coinvolgimento durante l’ascolto: le trascinanti “City Of Golden Gates” ed “In Memoriam”, la potente e rocciosa “Atlantis” in cui appaiono come ospiti d’eccezione la chitarra di Ross The Boss e le vocals ruvide di Paul DiAnno, l’opener “Back In Time” dal sapore power teutonico, l’atmosferica “Meeting The Queen” in cui vengono innestate delle suadenti vocals femminili, convergono in una tracklist che non conosce cadute di tono. Sperando di non dover attendere altri quindici anni per il secondo album, consiglio ai fanatici del genere l’acquisto senza remore, perché “Atlantis” è davvero un bell’album. Derivativo? Un po’ si, ma cosa volete che vi dica, a me questo disco è piaciuto un sacco!

Tracklist:
1. Back In Time
2. Atlantis
3. City Of Golden Gates
4. The Flame Of Eternal Knowledge
5. Riding The Storm
6. Sacrifice
7. Meeting The Queen
8. In Memoriam
9. Listen To The Fool

Lineup:
Artur Almeida – voce
Hugo Monteiro – chitarra
Luís Figueira – chitarra
Nuno Martins – chitarra, tastiere
João Clemente – basso
Gonçalo Pais – batteria

Sito ufficiale:www.attickdemons.com
Myspace: www.myspace.com/attickdemonsofficial
Etichetta Pure Steel Records – www.puresteel-records.com

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *