Slider by IWEBIX

Christ Agony – Nocturn (2011)

Pubblicato il 24/01/2012 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Nocturn
Autore: Christ Agony
Genere: Black Metal
Anno: 2011
Voto: 7/8

Visualizzazioni post:297

La storica band black metal polacca torna con il suo ottavo full lenght. In otto devastanti tracce, i Christ Agony sono la riconferma della scena estrema polacca che, dopo Behemoth e Vader, cerca di dare spazio anche ad altre formazioni dove la parola d’ordine è violenza e provocazione.
Soffocati da troppo tempo in governi di forti dittature e proibizionismi, l’odio provocato da esse nei giovani metallari trova sfogo negli anni ’90 con musiche violente e aggressive. In “Nocturn” si possono sentire blasfemia e rabbia espresse con il tipico stampo norvegese, con tanto di ottima produzione.
In formazione troviamo Cezar alla voce (Whispers, Moon), Reyash al basso (Vader) e Inferno alla batteria (Behemoth) anche se sottolineiamo che in sede live l’esecuzione dietro le pelli è affidata a Paul (Vader, Hell Born). Questi musicisti si sono quindi già affermati precedentemente in band di grande rispetto e hanno marchiato a fuoco la loro professionalità in quello che è senza dubbio un album di grande esperienza, crudo e oscuro.
In brani come “The Stigma Of Hell” o “Demonicon Illuminati” riecheggiano le note di sanguinolente battaglie contro la Chiesa, inneggianti a croci rovesciate e regni tenebrosi. Argomenti che oggi come oggi fanno sorridere, ma negli anni ’90 sono stati una miccia per episodi che hanno segnato l’Era del black metal, non solo in Norvegia, ma in tutta Europa, facendo tremare il mondo nella paura di orribili adorazioni demoniache.
Il sound è impeccabile, dalle violenti chitarre gracchianti ad un ottimo lavoro di batteria pestata magistralmente. Assoli melodici e riff inquietanti accompagnano un basso compatto e deciso. La voce di Cezar è sofferente e tremolante, con uno screaming impeccabile e studiato. “Nocturn” è un capolavoro che pochi possono capire ed apprezzare, ma che per fortuna, pur rimanendo nell’underground e in un mondo ormai moderno e comprensivo, hanno ancora l’effetto sperato.

Tracklist:
01. Opus Sacrum/Reign of Christ
02. Frozen Path Unholy Fire
03. The Stigma of Hell
04. Silent Gods of Darkness
05. Demonicon Illuminati
06. Black Star Falling
07. Flames of Several Suns
08. Opus Profanum/Fields of Inferno

Lineup:
Cezar: chitarra e voce
Reyash: basso e voce
Inferno: batteria

Myspace: www.myspace.com/christagonyofficial

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *