Slider by IWEBIX

Yes – In The Present – Live From Lyon (2011)

Pubblicato il 28/01/2012 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: In The Present - Live From Lyon
Autore: Yes
Genere: Progressive Rock
Anno: 2011
Voto: 8

Visualizzazioni post:143

Gli Yes non sono una band qualunque: questo mettetevelo bene in testa, nel caso non li conosciate. Non c’è da stupirsi che facciano cose decisamente non convenzionali, o anche assurde, come il pubblicare un live del 2009 quando è appena uscito un nuovo studio album pochi mesi fa. Quindi mettiamoci subito in testa che in questo prezioso e improvviso “In The Present – Live From Lyon” non c’è la minima traccia dei brani del recente e meraviglioso “Fly From Here”. Comunque vediamola come una buona occasione per sentire come se la cava dal vivo il singer David Benoit, che sostituisce lo storico Jon Anderson. Oppure vediamola come una piacevole opportunità per gustarci una sorta di best of live che ripercorre tutti i grandi classici della band, come le intramontabili “Starship Trooper”, “Tempus Fugit” e “Owner Of A Lonely Heart”. Come anticipato, l’occhio è puntato sul frontman che, sebbene non riesca nell’impossibile compito di far dimenticare Anderson, è autore di un’ottima prova vocale che sarà sicuramente apprezzata da tutti i fan privi del paraocchi. Il resto della band suona come sempre alla grande, riesce ancora a creare quelle atmosfere aliene e soprannaturali che nella storia della musica pochi altri hanno padroneggiato; mi vengono in mente i Pink Floyd, ma non vado a perdermi in questi (forse inutili) paragoni. I suoni sono freschi e limpidi, non perdono le influenze delle registrazioni originali ma sanno reinventarsi per i giorni nostri. Sono soprattutto le tastiere di Oliver Wakeman che fanno (sempre) la differenza: come in tantissime occasioni della lunga carriera degli Yes, anche in questo live Wakeman, che non troviamo nel recente studio album “Fly From Here”, diventa colonna portante del groove e della fantasia della band che pare appoggiarsi sui sentieri infiniti che si snodano fra i tasti bianchi e neri.
Poco altro da aggiungere, se non l’unica perplessità: sarebbe stato più sensato pubblicare un live che comprendesse anche le ultime canzoni in studio. Ma stiamo parlando degli Yes, e nel loro pianeta niente segue percorsi logici.

Tracklist:


CD1
1. Siberian Khatru
2. I’ve Seen All Good People3.
3. Tempus Fugit
4. Onward
5. Astral Traveller
6. Yours Is No Disgrace
7. And You And I
8. Corkscrew



CD2:
1. Owner Of A Lonely Heart
2. Southside Of The Sky
3. Machine Messiah
4. Heart Of The Sunrise
5. Roundabout
6. Starship Trooper

Line up:
Benoit David: voce
Steve Howe: chitarre
Chris Squire: basso
Alan White: batteria
Oliver Wakeman: tastiere

Sito ufficiale: www.yesworld.com
Etichetta Frontiers Records: www.frontiers.it

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *