Slider by IWEBIX

Sleepy Hollow – Skull 13 (2012)

Pubblicato il 1/06/2012 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Skull 13
Autore: Sleepy Hollow
Genere: Heavy Metal
Anno: 2012
Voto: 7.5

Visualizzazioni post:285

Gli ultimi mesi hanno visto il ritorno su full lenght di diverse band provenienti dagli States ed attive nei mitologici Eighties, anche se non sempre con lavori all’altezza del loro monicker. Exxplorer, Bëehler ed Halloween sono solo gli ultimi nomi di un elenco presto ampliato dagli Steel Assassin e che oggi saluta il comeback discografico degli Sleepy Hollow, band messa in piedi nel 1989 da Bobby Mitchell (vocalist con trascorsi in gruppi come Attacker, Vyndykator ed Alchemy X e transitato su queste pagine nelle fila degli Sceptor) con il chitarrista Steve Stegg ed il batterista Tommy Wassman, entrambi nella lineup attuale a differenza del bassista Steve Brink, che ha contribuito all’artwork di copertina e sostituito “live” prima da Mike LePond (Symphony X) ed ora stabilmente da Alan D’Angelo. Autori di un demo nel dicembre dell’89 e dell’omonimo album d’esordio nel 1991, gli Sleepy Hollow interrompono un silenzio durato un ventennio pubblicando “Skull 13”, disco molto atteso dal sottoscritto. Rilasciato dalla label teutonica Pure Steel Records, “Skull 13” si compone di uno US heavy metal d’ispirazione ottantiana che potrebbe ricordare una commistione di Helstar, primi Savatage e pure i già citati Attacker, per poco meno di un’ora dove gli Sleepy Hollow riescono efficacemente a coinvolgere l’ascoltatore attraverso composizioni di un certo fascino – anche se non sempre immediato – debitamente eseguite da musicisti di prim’ordine: tra questi, spicca l’ugola distintiva di Bobby Mitchell, cantante di grande qualità che, a mio parere, con le sue vocals potenti e laceranti fornisce una spinta ulteriore ad un disco di già più che valida fattura. Buona la produzione in generale ed ottimi i pesantissimi suoni di chitarra. La tracklist, con l’eccezione dell’insipida “Misery Waltz”, non presenta particolari cadute di tono ed offre pezzi come le poderose e muscolari “Rear Window”, “Black Passage” e l’opener “Death Of A Horseman”, la trascinante “Midnight” ed il granitico mid tempo spezzacollo “Facemelter”, la variegata e particolare “Epic (The Legend Retold)” e la successiva, intensa “Eternal Bridge”. In virtù di ciò e di un certo piacere che provo ogni volta che lo riascolto, inserisco “Skull 13” tra le fila dei comeback assolutamente riusciti: un bel tuffo nelle sonorità a stelle e strisce old school che gli appassionati non potranno che apprezzare e un robusto punto di partenza (o ri-partenza se preferite) per gli Sleepy Hollow, tornati agguerritissimi in questo 2012!

Tracklist:
1. Death Of A Horseman
2. Facemelter
3. Black Passage
4. Bleed Steel
5. Rear Window
6. Inquisition
7. Epic (The Legend Retold)
8. Eternal Bridge
9. Misery Waltz
10. Spiral Effect
11. Midnight

Line-up:
Bobby Mitchell – voce
Steve Stegg – chitarra
Mike LePond – basso
Tommy Wassman – batteria

Myspace: www.myspace.com/theoriginalhollowmetal
Etichetta Pure Steel Records – www.puresteel-records.com

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *