Slider by IWEBIX

Game Over – For Humanity (2012)

Pubblicato il 22/06/2012 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: For Humanity
Autore: Game Over
Genere: Thrash Metal
Anno: 2012
Voto: 7.5

Visualizzazioni post:110

Ecco un’altra band di valore che arriva meritoriamente a tagliare il traguardo del debut album: loro si chiamano Game Over e il loro disco, intitolato “For Humanity”, viene pubblicato dall’etichetta bresciana My Graveyard Productions. Nati nel luglio 2008 in quel di Ferrara, i Nostri hanno alle spalle il demo “Thrash Is Back!!!” (uscito lo stesso anno), l’EP “Heavy Damage” (datato 2009) ed un paio di split (con Over Nation e Blasphemic Forces), oltre ad un bel numero di date live al fianco di nomi illustri quali Bulldozer, Baphomet’s Blood, Irreverence e Raw Power, ed annoverano tra le proprie fila il bassista Renato “Reno” Chiccoli – qui impegnato con ottimi risultati anche dietro al microfono – già passato su queste pagine pochi mesi fa con gli Asgard ed il loro esaltante debutto “The Seal Of Madness”. Il 2011 vede i Game Over entrare nei sempre più rinomati Domination Studios dove, con Simone Mularoni, vengono eseguite tutte le fasi di lavorazione dell’album: “For Humanity” gode di una resa sonora ottima che ben evidenzia la proposta dei quattro ferraresi, un vigoroso thrash metal che richiama l’America degli Eighties di Nuclear Assault, Overkill, Heathen ed Anthrax. I Game Over non si perdono in inutili orpelli sonori, bensì puntano al cuore degli amanti di queste sonorità con un album dall’impatto frontale, solido come una roccia e dall’alto tasso adrenalinico, dove le abilità della band si fondono alle influenze citate, per trentacinque incandescenti minuti in cui non manca anche un po’ di ironia: in questo travolgente “For Humanity” troverete tanta sostanza, ma soprattutto tanto sano headbanging scatenato da una sezione ritmica distruttiva – implacabile il drumming di Marcello “Med” Medas, al momento in cui scrivo già sostituito da Anthony “Vender” Dantone – dai riffoni spaccaossa e dagli assoli fulminanti macinati con efficacia dalle due chitarre! Il disco, da ascoltare rigorosamente ad alto volume, è tanto coinvolgente nella sua interezza quanto micidiale: non si resiste a killer songs come “Dawn Of The Dead” e “Bleeding Green”, il cui testo invita al rispetto della nostra madre terra, o la potentissima “Mountains Of Madness”, uno dei miei pezzi preferiti in assoluto. Da citare anche la brevissima e feroce ”N.S.A.”, prima del devastante trittico finale composto dalla detonante “Another Dose Of Thrash”, il cui titolo è una lampante dichiarazione d’intenti, l’impetuosa “Evil Clutch”, ispirata all’omonimo film horror italiano del 1989 (conosciuto anche come “Il Bosco”), e la bastonata conclusiva vibrata dalla più datata “Tupa Tupa Or Die”. Come detto in precedenza, i Game Over mettono tanta sostanza e tanta qualità in questo più che convincente debutto, quella qualità che mantiene fresco e piacevole l’ascolto di “For Humanity” anche quando i passaggi sullo stereo cominciano a farsi numerosi. [i]”Thrash is back to kick your ass”[/i] canta la band su “Tupa Tupa Or Die”, un motto che in realtà i Game Over applicano con grandi risultati su tutto l’album: se amate visceralmente il thrash old school tuffatevi senza indugio su questo disco!

Tracklist:
1. Abyss Of A Needle
2. Dawn Of The Dead
3. Mountains Of Madness
4. War Of Nations
5. Overgrill (El Grillador Loco)
6. N.S.A.
7. Bleeding Green
8. Another Dose Of Thrash
9. Evil Clutch
10. Tupa Tupa Or Die

Line-up:
Renato “Reno” Chiccoli – voce, basso
Luca “Ziro” Zironi – chitarra
Alessandro “Sanso” Sansone – chitarra
Marcello “Med” Medas – batteria

MySpace: www.myspace.com/gameoverthrash
Etichetta My Graveyard Productions – www.mygraveyardproductions.com

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *