Luca Turilli’s Rhapsody (Alessandro Conti)

Visualizzazioni post:893

Intervista Rhapsody, Luca Turilli, Alessandro Conti

Una delle uscite più attese dell’anno è certamente l’opera prima di Luca Turilli con i suoi nuovi Rhapsody, orfani di Alex Staropoli. La novità più grande di questa nuova incarnazione della band è senza dubbio rappresentata dal reclutamento alla voce del bravo Alessandro “Alle” Conti, già all’opera con i Trick Or Treat. Alle è da sempre un amico del nostro sito dato che con i suoi Trick Or Treat ha partecipato a due edizioni del nostro EP Metal Fest. Non aspettatevi quindi un’intervista professionale al 100%…

Ciao Alle e bentornato sul nostro sito, anche se per la prima volta in veste di cantante dei Luca Turilli’s Rhapsody. Direi di partire dal principio, cioè da quella email (o telefonata) che – immaginiamo – contenesse la proposta di un noto chitarrista alla ricerca di un cantante…

Ciao a tutti voi di EntrateParallele! Devo dire che è andata proprio così! Ho ricevuto una email dalla Nuclear Blast in cui mi dicevano che Luca era interessato ad una collaborazione con me. Mi aveva sentito cantare nel tour di spalla agli Helloween e agli Stratovarius (con i Trick Ot Treat), gli ero piaciuto e mi chiese di cantare qualche brano dei primi album dei Rhapsody e di mandargli le registrazioni. In seguito penso me ne abbia chiesti altri cinquanta, ahah! E assieme a quelli anche brani di Albano, di Renga e di altri artisti, perchè voleva sentire com’era il mio timbro su altri range che poi, in effetti, si ritrovano sull’album!

A che punto era la composizione dell’album quando sei arrivato? Hai fatto in tempo a dare qualche parere o a modificare qualche brano in rapporto alla tua voce?

Certe cose erano già state scritte ed alcune erano davvero molto datate, come “Fantasia Gotica”, che non è sull’album ma che arriverà più avanti, verso settembre-ottobre. Quel brano risaliva ai Rhapsody, ma poi non venne utilizzato a causa di uno slittamento di un album. Qualche parte è stata realizzata dopo aver sentito la mia voce, ma io non ho fatto nulla dal punto di vista compositivo, è tutta opera di Luca: musica, arrangiamenti e testi.

La tua interpretazione vocale mi ha molto colpito, mi ha ricordato molto la voce di Olaf Hayer, cantante solista di Turilli, specialmente nelle parti più pulite. Può starci come paragone?

Ci sta, assolutamente! Come genere e come tonalità ci sono davvero tanti punti in comune, mi viene in mente per esempio “Ascending To Infinity”, che è l’opener ed è proprio su quello stile. A me Olaf piace davvero tanto, i primi due album di Turilli solista li ho consumati. Anzi, mi spiace molto che Olaf non abbia mai avuto la possibilità di suonare in una band degna della sua bravura e che si sia un po’ perso in gruppi minori. Quando Luca doveva annunciare il nome del nuovo cantante, in molti si aspettavano che fosse proprio Olaf. Il fatto che sia stato scelto io dimostra che c’è una congiunzione tra il Turilli solista e questo suo nuovo progetto.

Intervista Rhapsody, Luca Turilli, Alessandro Conti

Quali sono secondo te i brani che più colpiranno i fan nel vostro nuovo album?

In positivo o in negativo? Ahah! Se guardiamo dal punto di vista positivo direi la già citata “Ascending To Infinity”, dove sicuramente si ritroveranno i fan di vecchia data. Un po’ di timore ce l’ho per “Tormento E Passione”, che è un brano molto più originale, più orientato sul musical e sul “canto italiano”. Ovviamente all’estero è piaciuto un sacco, dato che sono innamorati del nostro modo di cantare lirico, in Italia speriamo che possa piacere ma sarà più difficile!

Qual è stato dal tuo punto di vista il brano più difficile da cantare e quale quello in cui ti sei trovato più a tuo agio?

I brani più difficili sono quelli diversi dai normali standard che ho utilizzato per anni nei Trick Or Treat. Quindi tutto ok finchè si parla di power metal style, che è nelle mie corde come attitudine, mentre in “Tormento E Passione” o in “Luna” ho dovuto utilizzare un approccio classicamente lirico che avevo studiato ma che non avevo mai registrato.

Nel video sfoggi un look decisamente oscuro, molto “dark”. Sono scelte di Luca Turilli o della Nuclear Blast, o di tutti e due?

Nella presentazione del video tutti noi, non solo io, abbiamo questo aspetto. Questo è dovuto al tema della canzone, ma anche all’atmosfera apocalittica che trovi nell’album e che differenzia molto questi Luca Turilli’s Rhapsody dai Rhapsody Of Fire. Ma ti dirò, questo look secondo me è molto figo!

Ma con questo look attiri le ragazze?

Ah, no, ormai mi dedico da tempo al cambio dei pannolini, come te Alessio, ahah!

Intervista Rhapsody, Luca Turilli, Alessandro Conti

In che cosa si differenziano di più, secondo te, gli attuali Rhapsody di Alex Staropoli da quelli di Luca Turilli?

Per ora non riesco a rispondere, dato che non ci sono album dei Rhapsody senza Luca: nell’ultimo infatti erano ancora al completo. Al momento sicuramente, per questo motivo, i punti di contatto sono tanti, ma in futuro saranno meno. Per quello che ti posso dire ora vedo una certa continuazione musicale, ma salta subito all’orecchio la differenza di tematiche.

Noi che ti seguiamo da lungo tempo – e abbiamo anche il tuo calendario in camera – temiamo una brusca interruzione delle attività legate ai Trick Or Treat. Sappiamo anche che il nuovo album è già stato registrato. Che ci dici da questo versante?

Intanto mi piacerebbe sapere se avete il mio calendario nudo o vestito! Beh, sicuramente ora ci dobbiamo programmare un po’ meglio. Con i Rhapsody Of Fire l’impegno è importante, ma al di fuori del lato musicale come ricaduta gioverà certamente anche ai Trick Or Treat, se non altro per la curiosità di sentirmi in un’altra band da parte di chi non ci conosceva. Far slittare il nuovo album dei Trick Or Treat o rinunciare a dei live sono sacrifici che i ragazzi della band mi hanno detto che faranno volentieri per farmi seguire i Rhapsody. Nei primi contatti con Luca gli ho chiesto come prerogativa di poter continuare ad essere il cantante dei Trick Or Treat. Sai, una band come quella di Luca avrebbe potuto chiedermi di rinunciare a progetti minori, ma ha accettato subito e mi ha dato libertà.
Ti dico anche che con i Trick Or Treat negli ultimi anni avevamo cambiato un po’ la strategia: era dura lavorare fino al venerdì sera, partire e disfarsi ogni sabato (e magari anche la domenica) nei live e tornare al lavoro il lunedì. Ora tanti di noi hanno figli e la nostra intenzione – come per “Tin Soldiers” – è quella di fare l’album, cercare di accodarci a qualche band per un tour europeo e non strapazzarci più come prima.
Ad ogni modo i Trick Or Treat li vedo molto bene, sono una band in ascesa, il nuovo materiale è molto buono e potrete sentirlo presto! L’album ora è in fase di missaggio, lo avremo in mano a giugno e dovrebbe uscire per settembre-ottobre. Dovesse tardare uscirà comunque nel 2012.

Lo scorso anno hai probabilmente coronato uno dei tuoi sogni, suonando in apertura agli Helloween. Ora sei il cantante dei Rhapsody di Luca Turilli. L’anno prossimo si elegge in Italia il Presidente della Repubblica… E’ quello il prossimo obiettivo?

Ahah! Eh no, lì non mi vedrete proprio! Sono cose di cui non voglio sapere nulla, lascio ben volentieri l’impegno ad altri! Vista l’età media dei presidenti potrei candidarmi nel 2070!

Ovviamente in queste interviste sarà gettonatissima la domanda riguardante il tour! E facciamola allora: è previsto? Quando? Passerà per l’Italia?

Sìsì! E’ previsto naturalmente! E ovviamente passerà per l’Italia! Per il momento sarà limitato all’Europa ma sarà lungo ed impegnativo: Luca vuole battere a tappeto anche i posti dove con i Rhapsody ha avuto la possibilità di suonare meno. Saremo in tour europeo penso ad ottobre, novembre e dicembre, poi proseguiremo sicuramente in Sud America!

N.B. nel frattempo sono uscite le date italiane. Eccole:
22.11.2012 IT Bologna – Estragon
23.11.2012 IT Milan – Live Club
24.11.2012 IT Rome – Orion
25.11.2012 IT Treviso – New Age

Intervista Rhapsody, Luca Turilli, Alessandro Conti

So che i Secret Sphere sono tuoi buoni amici. Ci vuoi dare un commento sulla recente news che annuncia Michele Luppi come nuovo cantante?

Sì. siamo molto amici! Devo dire che sono contento, lo sapevo già da un po’! Michele mancava da un po’ dalle scene metal sopratutto per quanto riguarda la parte live vera e propria e penso che per i Secret Sphere sia una bella chance. Ora stanno registrando di nuovo le voci dell’album che in un primo tempo aveva inciso Ramon Messina, difatti il nuovo album uscirà con Michele alla voce.
Penso che da settembre 2012 e poi nel corso del 2013 ci saranno tante band italiane che possono far bene. Mi vengono in mente anche gli Arthemis, gli Elvenking e gli stessi Trick Or Treat. Speriamo ci sia per tutti la possibilità di suonare un po’ anche all’estero!

So che uno dei tuoi idoli è Michael Kiske. Lo hai anche avuto come ospite su “Tin Soldiers”. Che effetto ti fa il suo ritorno con gli Unisonic? Andrai a vederlo al Gods?

Probabilmente non sarò a vederlo al Gods per via di impegni con i Rhapsody, ma sono molto contento. Lo vedo ringiovanito, sia dal punto di vista vocale sia mentale. Ho visto il suo approccio sul palco, ho letto le interviste, lo vedo davvero bene. Questo suo ritorno sulle scene deve essere stato ben ponderato da parte sua, evidentemente ha fatto pace con sè stesso, forse l’heavy metal non era poi così buio come lui pensava. Probabilmente ha riscontrato un calore da parte dei fans che non si aspettava. L’album degli Unisonic poi è molto figo, è originale, dotato di un sound fresco.

I bene informati dicono che per questioni di marketing, per emulare Fabio Lione, ti farai la permanente. Confermi?

Ahah! Questo non lo sapevo, ma può essere vero, sicuramente stanno tramando alle mie spalle! Però biondo non penso che starei bene…

Ma Luca ti farà esibire con le orecchie da coniglio e con la maglia di Skeletor, come nei live dei Trick Or Treat?

Ehm, temo di no. Però non si sa mai, con gli scenari post apocalittici che abbiamo messo nell’album la maglia di Skeletor o quella di Ken Il Guerriero male non stanno!

Ok Alle, l’intervista è finita, noi ti ringraziamo e siamo davvero felici di vederti lì! Quando sarai ricco e famoso ricordati che sei passato per due EP Metal Fest!
A te l’ultima parola e a presto!

Me lo ricorderò, sopratutto quando sarò ricco! Però temo che dovrai aspettare ancora tanto tempo, ahah! Diciamo il 2070, quando mi sarò candidato alla presidenza della Repubblica! Ahah! Un saluto a tutti voi e a presto!

Sito ufficiale: www.ltrhapsody.com
Facebook: https://www.facebook.com/ltrhapsody
Etichetta Nuclear Blast – www.nuclearblast.de
Recensione di “Ascending To Infinity” su EP qui

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.