Slider by IWEBIX

Seasons Of The Wolf – Lost In Hell (2012)

Pubblicato il 16/12/2012 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Lost In Hell
Autore: Seasons Of The Wolf
Genere: Heavy Metal
Anno: 2012
Voto: 7.5

Visualizzazioni post:324

Etichette come la Pure Steel Records hanno il merito non solo di scovare nuove band, ma anche quello di riesumare piccole grandi opere del passato e di renderle nuovamente disponibili ad un pubblico che altrimenti avrebbe fatto molta fatica a reperire e scoprire tali uscite. Questo è il caso dei Seasons Of The Wolf e del loro secondo album “Lost In Hell”, uscito originariamente nel 1999 per Adrenaline Records. Formatisi sul finire degli anni Ottanta vicino a Tampa (Florida), i cinque americani sono ormai un nome conosciuto nell’underground metallico grazie anche a quattro release di valore e ad un sound sempre personale ed ispirato.
Personalità dicevamo, e i Seasons Of The Wolf ne hanno veramente da vendere; il suono proposto è difatti difficilmente comparabile a quello di qualsiasi altra band: partendo da un solido heavy metal di matrice chiaramente americana, i Nostri sono abili nell’impreziosirlo con divagazioni progressive e atmosfere tipicamente settantiane a rendere (quasi) unica la loro proposta musicale. La forza del gruppo è dettata soprattutto da due elementi: in primis il cantante Wes Waddel, emulo dell’indimenticabile David Wayne (ex Metal Church, R.I.P.) ma con una timbrica più drammatica e teatrale; non è da meno Dennis Ristow, abile nel creare un perfetto tappeto sonoro grazie alle tastiere, mai invadenti ma che si rivelano il punto centrale di ogni singola canzone. Questo “Lost In Hell” non è certamente un album di facile assimilazione: ci vorranno parecchi ascolti per apprezzarne appieno ogni sua sfaccettatura, ma superato questo piccolo scoglio non potrete certo rimanere indifferenti a questo lavoro che sa mescolare alla perfezione l’eleganza del prog e l’immediatezza dell’heavy grazie a melodie mai banali e sempre vincenti. Andando ad approfondire, risulta difficile segnalare questa canzone piuttosto che quella, dato che lo standard del songwriting è sempre elevato e non conosce cali d’ispirazione; ma brani come “SOS”, la quasi psichedelica “Interstellar”, l’oscura “Voo Doo Master” e l’epica “One Land One King” non possono non essere citati.
Pubblicato esclusivamente in edizione limitata in doppio vinile, l’album gode di una buona produzione, niente che faccia gridare al miracolo ma quanto basta per esaltare a dovere il suono dei cinque di Bradenton. Ad arricchire l’uscita troviamo anche tre bonus track: “Land Of The Dead” ci mostra le qualità del gruppo in versione live, mentre “Nostradamus 1999” e “Bloodlust” sono delle tracce demo che pur con una registrazione approssimativa ci confermano appieno quanto di buono abbiamo detto finora. I Seasons Of The Wolf non faranno mai parte dell’Olimpo del metal, ma sono la perfetta testimonianza di quanta qualità ci sia in quello che viene definito underground, e questo basta e avanza per consigliarne l’acquisto.

Tracklist:
01. Lost In Hell
02. Abandoned City
03. SOS
04. Communion
05. Interstellar
06. Witchfinder
07. Voo Doo Master
08. A Face In The Mist
09. Initiation
10. Vengeance
11. One Land One King
12. Land Of The Dead (Live) (Bonus Track)
13. Nostradamus 1999 (Bonus Track)
14. Bloodlust (Bonus Track)

Line-up:
Wes Edward Waddell – voce
Dennis “Dr. Samurai” Ristow – tastiere
Barry D. “Skully” Waddell – chitarra
Chris Whitford – basso
Wayne Hoefle – batteria

Sito ufficiale: www.seasonsofthewolf.com
Myspace: www.myspace.com/seasonsofthewolf
Facebook: www.facebook.com/Seasonsofthewolf
Etichetta Pure Steel Records: www.puresteel-records.com

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *