Slider by IWEBIX

Malnàtt – Principia Discordia (2012)

Pubblicato il 27/01/2013 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Principia Discordia
Autore: Malnàtt
Genere: Black Metal
Anno: 2012
Voto: 8

Visualizzazioni post:499

La fuga dei cervelli (e che cervelli…) affligge da tempo l’Italia, ma fa piacere vedere ogni tanto qualcuno che percorre il sentiero inverso. Tornano i Malnàtt e “Principia Discordia” è il loro primo album per l’etichetta tricolore Bakerteam Records dopo il trittico per l’austriaca CCP Records.
Un ritorno in patria che la band festeggia con undici brani rigorosamente in italiano, con un addio al dialetto bolognese e anche alle vecchie atmosfere folk che già da qualche album avevano lasciato il posto ad un black metal sempre più oltranzista e nichilista.
Se non si stesse parlando dei Malnàtt si penserebbe a qualcosa di “serio” ma, pur non volendo togliere nulla alle capacità tecniche della band bolognese, è lo spirito goliardico di Porz e compagni a rendere da sempre unica la compagine felsinea.
Quello che troviamo in “Principia Discordia” è un Porz dissacrante, che se la prende con usi e costumi tradizionali nel mondo odierno come la messa domenicale, la passeggiata all’Ipercoop del sabato pomeriggio (“Iper Pagano”) o l’inno nazionale (“Ave Discordia”), che tristemente ormai ci unisce solo in occasione delle partite di calcio.
Già dall’opener “Manifesto Nichilista” ripartiamo da dove eravamo rimasti anni fa, con lo stesso tipo di sound e un odio immutato nei confronti dell’Uomo. Non mancano i richiami alla letteratura con i quali Pòrz ama arricchire i suoi album: “L’Amor Sen Va” viene dalla poesia di Iginio Ugo Tarchetti, che mai si sarebbe immaginato un suo lavoro in stile black’n’roll; idem per la successiva “Il Canto Dell’Odio”, con la poesia “Postuma” riadattata sempre nel medesimo stile.
La ricerca di poesie fuori dagli schemi è una prerogativa dei Malnàtt ed ecco quindi arrivare la cupissima e macabra “Nel Dì Dei Morti” di Ugo Tarchetti, uno dei brani migliori del lotto, con una prima parte durissima e la melodia che piomba nella seconda assieme ad un ritornello davvero ben realizzato.
E’ dura e carica di tensione invece “Ho Sceso Dandoti Il Braccio”, dove i Malnàtt riprendono la poesia che Montale dedica alla moglie. Non mancano quindi gli sguardi all’Amore in “Principia Discordia”: forse anche chi fa black metal ha un cuore (del resto l’odio ininterrotto scaturirà da qualche parte, no?).
L’ambita palma di brano migliore di questo album va però a “Don Matteo”, lunga ed intensa, con un ritmo indiavolato e un messaggio diretto e pesante. Black metal riuscitissimo, con un testo che vorremmo definire “ironico”, ma purtroppo non è così. A completare “Principia Discordia” troviamo due brani collegati fra loro: “Ulver Nostalgia” e “Il Sentiero Dei Nidi Di Ragnarok”. Il primo, il più lungo del disco, ci offre su un testo molto bello e profondo: si tratta di una song gelidamente black metal cantata con voce pulita da Sara Pistone, cantante dei Nemoralis, con un risultato finale davvero efficace; il secondo brano è invece uno strumentale di chitarra classica che chiude dolcemente il disco.
Da sempre tutto ciò che gira attorno ai Malnàtt è divertente: Porz e i suoi compari riescono nell’impresa non facile di spingere il black metal alla portata di tutti con una dose di genialità mista ad autoironia (nei confronti sopratutto degli stereotipi classici del metal e dei metallari). “Principia Discordia” è album solido e melodico al tempo stesso, con brani tosti come “Ave Discordia”, “Manifesto Nichilista” o “Don Matteo” destinati sin da ora a diventare dei cavalli (pardon, dei maiali) di battaglia della band. Sempre grandi, ancora una volta!

Tracklist:
01. Manifesto Nichilista
02. L’amor sen va
03. Il canto dell’odio
04. Iper Pagano
05. Intramezzo Erisiano
06. Nel dì dei morti
07. Don Matteo
08. Ave Discordia
09. Ho sceso dandoti il braccio
10. Ulver Nostalgia
11. Il sentiero dei nidi di Ragnarok

Line-up:
Porz – Vocals
Bigat – Guitars
Aldamera – Bass
Lerd – Drums

Sito ufficiale: www.malnatt.org
Myspace: www.myspace.com/malnatt
Facebok: www.facebook.com/malnattbologna
Etichetta Bakerteam Records – www.bakerteamrecords.com

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *