Tezza F. – The Message (2012)

Titolo: The Message
Autore: Tezza F.
Genere: Symphonic Power Metal
Anno: 2012
Voto: 7

Visualizzazioni post:962

Nonostante la giovane età (24 anni) Filippo Tezza riesce a sorprenderci leggendo il suo curriculum: cantante e chitarrista dei power thrashers Soul Guardian fin dal 2006, Filippo ha portato avanti anche un progetto solista di stampo symphonic black metal chiamato Silence Oath e ora con questo ulteriore progetto di matrice power che porta il suo nome (Tezza F.) è già arrivato al terzo capitolo con “The Message” che andiamo ora a sviscerare.
Come detto il progetto “Tezza F.” racchiude delle sonorità di tipo power metal, molto sinfoniche e ricche di cori e di orchestrazioni. Giusto per non stare con le mani in mano qui Filippo, oltre a cantare, suona la chitarra, il basso e le tastiere, affidandosi ad una drum-machine per la batteria.
Tante volte ci è capitato di storcere il naso davanti a polistrumentisti che si mettono anche a cantare con risultati poco professionali, ma non è questo il caso dato che Filippo mostra una buona voce che non fa affatto sfigurare la resa finale del disco.
Andando subito alle note dolenti, visto e considerato tra l’altro che l’ascolto avviene tramite mp3, diciamo che il suono secco e ripetitivo della drum machine penalizza l’album e ne abbassa il voto. Un peccato, perchè le chitarre e le tastiere sono sontuose e travolgenti e i brani, pur viaggiando su coordinate sempre simili, risultano molto coinvolgenti e dinamici. Interrotti da qualche intermezzo in “The Message” affiorano delle belle bordate power come “Wings Of A Tragedy”, “My Face In The Mirror” o “At The Dawn Of A New Day” mentre in altri pezzi come “Fading Lightless” o “Whisper Symphony” compare anche il contraltare della voce in growl (probabile reminescenza dai Silence Oath).
Segnaliamo come uno dei brani più belli del lavoro “The Shining Flame”, più lento degli altri e che grazie ad un incedere epico e maestoso ci offre un risultato finale davvero imponente, con la voce di Filippo sugli scudi.
La summa di tutto il “Tezza-sound” è concentrata nei 18 minuti della titletrack, dove il musicista veronese parte in maniera lenta (ma vista la durata del pezzo non c’è fretta di correre) in un crescendo di classico power metal sempre ben arricchito dalle tastiere. La song è interrotta da dei break dove rimangono solo la voce e il piano, fino a riprendere il ritmo e a concludere in maniera epica la canzone e dopo l’outro anche l’intero album.
“The Message” è una piacevole sorpresa, un disco maestoso capace di affascinare. Vanno corretti ancora dei punti deboli relativi ad una eccessiva prolissità dei brani, ma di tempo per crescere ancora e migliorare Filippo ne ha davvero tanto davanti a sè!

Tracklist:
1 Quies Aeterna (Intro)
2. Wings Of A Tragedy
3. Fading Lightless
4. Caelorum Signa (Interlude)
5. Whisper Symphony
6. My Face In The Mirror
7. At The Dawn Of A New Day
8. The Shining Flame
9. Outside
10. In Nomine Patris (46 secondi di interlude di tastiera)
11. The Message
12. Beyond The Gates Of Heaven

Line-up:
Filippo Tezza (Voce, Chitarra, Basso, Tastiera)
Nicolò La Torre (Chitarra solista su Traccia 2, 8 e 9)

Facebook: www.facebook.com/tezzafmetal
Myspace: www.myspace.com/tezzafmetal
Segnaliamo che questo album, arrivato a noi autoprodotto, è stato recentemente pubblicato per la Heart Of Steel Records in una edizione leggermente diversa. Maggiori info su http://heartofsteel.nlz.it/

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.