Sidhe – She Is A Witch (2012)

Titolo: She Is A Witch
Autore: Sidhe
Genere: Pagan Rock
Anno: 2012
Voto: 6/7

Visualizzazioni post:521

Le antiche tradizioni pagane legate ai poteri della Terra hanno da sempre fatto presa nell’heavy metal e una quantità pressochè infinita di gruppi ha attinto a piene mani dal mondo fatato di streghe, draghi, mandragore e racconti perduti della tradizione.

I Sidhe sono uno di questi gruppi, provengono dalla zona di Milano/Varese e nelle loro file spicca il chitarrista dei Longobardeath Rob, che qui abbandona il “mood” casinaro della sua band di origine a favore di un pagan rock molto affascinante.

Guidati dalla voce della cantante Tytanja, i Sidhe (nome che significa “popolo fatato” in gaelico) ci guidano nel loro intreccio di magia e tradizioni pagane lungo otto brani molto lunghi, tanto che la media è sui sei minuti circa. In questi brani possiamo assaporare la vera tradizione dei canti e dei rituali di quel lontano periodo in cui si adorava la Natura, si raccoglievano le erbe per guarire gli ammalati e, tra realtà e leggenda, la “magia” permeava tutto ciò che non si conosceva o che non si sapeva spiegare.

Le litanie lontane di un tempo che fu ben rivivono nelle composizioni dei Sidhe, che pescano anche dall’heavy metal con un tessuto di fondo a tratti doomeggiante, pronto ad evocare nel modo giusto le cantilene e le nenie quasi ipnotiche e ripetitive che facevano breccia nelle menti dei popolani.

E’ interessante anche notare che la band usa la doppia lingua nelle sue canzoni, con “L’Incantesimo” e con “Il Vangelo Di Aradia” cantate in italiano che acquistano un bel fascino. Uno dei difetti di “She Is A Witch” è dato forse dall’eccessiva lunghezza dei brani, che a lungo andare risultano ripetitivi. E’ doveroso anche notare che la band non fa “pagan metal” ma “pagan rock” e quindi chi si aspettasse brani in stile Moonsorrow o Ensiferum rimarrà deluso, perchè qui i Sidhe decidono di non pigiare mai troppo sull’acceleratore.

Va detto comunque che i Sidhe mostrano una buona originalità, che il disco – autoprodotto – è ben registrato ed è molto curato nel packaging e che c’è un vero e proprio contorno di magia nella band molto curioso. Alcuni dischi sono stati “consacrati” in notti particolari davanti alle candele e la band stessa suona spesso in occasioni di ricorrenze particolari del calendario celtico, contribuendo a rendere ancora più vivo l’interesse attorno a sè. Sicuramente da ascoltare!

Tracklist:
1. Goddess Song
2. L’Incantesimo
3. The Wheel of The Year
4. She Is a Witch
5. Il Vangelo di Aradia
6. In the Twilight
7. Witchcraft Way
8. Superstition

Line Up:
Tytanja (Vocals)
Rob (Guitar)
Vins (Bass)
Mike (Drums)

Sito ufficiale: www.sidhe-paganrock.com
Facebook: www.facebook.com/SidheBand

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.