Slider by IWEBIX

Sebastian Bach – ABachalypse Now (2013)

Pubblicato il 8/05/2013 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: ABachalypse Now
Autore: Sebastian Bach
Genere: Hard Rock
Anno: 2013
Voto: 7,5

Visualizzazioni post:437

ABachalypse Now” segna il ritorno di Sebastian Bach, uno dei cantanti più rumorosi e velenosi della scena hard rock. Uno dei reduci più in forma fra quelli che tra la fine degli anni ’80 e i primi ’90 hanno combattuto battaglie su battaglie nei palchi più importanti di tutto il mondo. Uno di quelli che purtroppo non è mai riuscito a scrollarsi di dosso il passato con la band storica, in questo caso gli Skid Row, nonostante due ottimi studio album solisti come “Kicking & Screaming” e “Angel Down”. Uno che nonostante il tempo e tutta la confusione che s’è affollata sull’hard rock americano è rimasto sempre a galla. Il biondo yankee propone un doppio CD+DVD live, tratto dai festival europei dello scorso anno (Hellfest, Graspop Metal Meeting a Dessel) e dal Live at Club Nokia di Los Angeles. “ABachalypse Now” non è il primo live di Sebastian Bach: dobbiamo infatti ricordare il CD “Bring ‘em Bach Alive” (1999) e il DVD “Forever Wild” (2004), che hanno entrambi riscosso un tiepido successo nonostante siano, per i fan, dei nostalgici richiami di un passato indimenticabile. Il nuovissimo live, in uscita per Frontiers Records, colpisce subito per le scalette quasi identiche dei due CD: entrambe sono caratterizzate dalle hit sempreverdi degli Skid Row, come “18 & Life”, “Youth Gone Wild” e “Mokey Business”, e hanno pochissime tracce della recente carriera solista di Baz. Ci si aspettavano vagonate di canzoni tratte dagli ottimi album solisti, ma di questi si trovano soltano “Kicking And Screaming”, “American Metalhead”, “Love Is A Bitch Slap” e la monumentale “Tunnel Vision”. Il resto, come già detto, è tutto repertorio dei tempi d’oro degli Skid. Si rimane quindi un po’ con l’amaro in bocca, per questo è consigliabile l’acquisto del DVD, dove si vede Sebastian Bach nel suo habitat natio: il palco. Non c’è nulla da fare, è sempre il selvaggio biondo di un tempo, un po’ più intonato e ancora più cattivo. La sua voce è cambiata tantissimo nel tempo, ma negli ultimi anni sembra aver recuperato quelle note perse a cavallo di fine anni ’90. Una grave pecca va però attribuita ad una produzione troppo modesta, che sminuisce in più punti sia la voce che la sezione ritmica. Va comunque evidenziata la brillante performance dei musicisti, soprattutto quella del grandioso Bobby Jarzombek alla batteria, un vero tornado. Fa poi piacere scoprire accanto al giovane Nick Sterling e al fedele amico di Baz, Johnny Chromatic, la presenza di alcuni guest, tra cui Brent Woods (Vince Neil), Roy Z (Halford) e Jinxx (Black Veil Brides), che portano ancor più carisma e divertimento nei live show in cui si respira l’odore dell’hard rock di una volta, quello autentico, fatto di calzoni di pelle, borchie e tanta musica nel cuore.

Tracklist:

Cd1

  1. Slave To the Grind
  2. Kicking And Screaming
  3. Here I Am
  4. Big Guns
  5. Piece Of Me
  6. 18 & Life
  7. American Metalhead
  8. Monkey Business
  9. I Remember You
  10. Youth Gone Wild

Cd2:

  1. Big Guns
  2. (Love Is) A Bitchslap
  3. Piece Of Me
  4. 18 & Life
  5. American Metalhead
  6. Monkey Business
  7. I Remember You
  8. Tunnel Vision
  9. Youth Gone Wild

DVD:

Live at Hellfest, France
Slave to the Grind; Kicking & Screaming; Here I Am; Big Guns; Piece of Me; 18 & Life; American Metalhead; Monkey Business; I Remember You; Youth Gone Wild.
Live at Club Nokia, Los Angeles
Big Guns; (Love Is) a Bitch Slap; Piece of Me; 18 & Life; American Metal Head; Monkey Business; I remember You; TunnelVision; Youth Gone Wild
Live at Graspop, Belgium
Kicking & Screaming; Dirty Power; Here I Am; Big Guns; 18 & Life; American Metalhead; Monkey Business; I Remember You; TunnelVision
Bonus Music Videos:
Kicking & Screaming; TunnelVision; I’m Alive.

Line up:
Sebastian Bach: vocals / cowbell
Nick Sterling: electric guitar / acoustic guitar
Bobby Jarzombek: drums
Johnny Chromatic: guitars, background vocals
Jason Rappise: bass

Sito ufficiale di Sebastian Bach: www.sebastianbach.com
Etichetta: Frontiers Records: www.frontiers.it

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *