Pretty Maids – Motherland (2013)

Titolo: Motherland
Autore: Pretty Maids
Genere: Heavy Metal
Anno: 2013
Voto del redattore HMW: 8
Voto dei lettori:
Ancora nessun voto. Vota adesso!
Please wait...

Visualizzazioni post:978

Il primo singolo pubblicato lo scorso gennaio, “Mother Of All Lies”, ha messo subito le cose in chiaro: “Motherland” dei Pretty Maids è un gran disco! La band capitanata dall’ugola graffiante di Ronnie Atkins porta alla luce il successore di Pandemonium (2010), sotto le ali di Frontiers Records. Il nuovo album appare infatti come una conferma massiccia dell’ottimo stato di salute della band danese. La biografia dei Pretty Maids è infatti piuttosto folta (inizia nel lontano 1983) e ha regalato dischi di grande qualità, scivolando purtroppo lontano dai riflettori della scena metal per inspiegabili motivi. Ruspante e vigoroso, il nuovo “Motherland” è cattivo, melodico e pieno di momenti memorabili. Il classico heavy metal si confonde con influenze più scure e cupe, evidenziate dall’ottima produzione a cura di Jacob Hansen, e risulterà incredibile in scena live (in cui da sempre i Pretty Maids sono maestri). Dall’inizio alla fine, “Motherland” vanta un carisma eccezionale ed una grinta veramente lodevole, soprattutto in momenti come “Too Fool A Nation”, “Confession” e l’omonima titletrack. Più tranquilli e melodici sono invece i mid tempo di “Sad To See You Suffer” e la bellissima “Bullet For You”, due potenziali singoli zuppi di nostalgia e lacrimucce pronte a scendere. “Motherland” è un album che gode di arrangiamenti preziosi e per niente scontati, una voce sempre eccezionale e numerose parti strumentali che regalano emozioni a go go. Forse è colpa della lunga carriera, o magari della voglia di suonare che non finisce mai, difficile spiegarlo, ma i “dinosauri” sono (quasi) sempre i migliori metallari in circolazione.

Tracklist:
1. Mother Of All Lies
2. To Fool A Nation
3. Confession
4. The Iceman
5. Sad To See You Suffer
6. Hooligan
7. Infinity
8. Why So Serious?
9. Motherland
10. I See Ghosts
11. Bullet For You
12. Who What Where When Why
13. Wasted

Line-up:
Ronnie Atkins – vocals
Ken Hammer – guitars
Morten Sandager – keyboards
Allan Tschicaja – drums
Rene Shades – bass

Sito ufficiale: www.prettymaids.dk
Etichetta – Frontiers Records: www.frontiers.it

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.