Slider by IWEBIX

Ainur : vinci due biglietti per Grugliasco (TO)

Pubblicato il 7/06/2013 da in News | 0 commenti


Visualizzazioni post:136

AINUR: Vinci due biglietti per il concerto del
14/06/2013 al Teatro Le Serre di Grugliasco (TORINO)

In occasione della pubblicazione di “The Lost Tales”, nuovo disco della progressive rock orchestra AINUR, ROCKSHOTS in collaborazione con il portale HEAVY METAL.IT regala due biglietti per il concerto di Venerdì 14 Giugno al Teatro Le Serre di Grugliasco (Torino)

Partecipa la contest ora a questo indirizzo
http://www.heavy-metal.it/ainur/

Collegati su www.ainur.it e sulla pagina Facebook della band
MARTEDI’ 11 GIUGNO 2013 per un’esclusiva anteprima di “The Lost Tales”

Locandina_Le_Serre_small

 

Gli AINUR sono attualmente una delle più importanti realtà musicali del panorama tolkieniano mondiale: i loro dischi infatti sono incentrati sulla trasposizione musicale de“Il Silmarillion” di J.R.R.Tolkien.
Dopo i primi tre lavori, “From Ancient Times” (2006), “Children of Húrin” (2007) e “Lay of Leithian” (2009) tutti prodotti da Beppe Crovella e da Electromantic Music nel catalogo prog italiano, il 14 Giugno 2013 esce “The Lost Tales
Il concept di questo lavoro affonda le radici nella rilettura dei primissimi scritti di J.R.R.Tolkien (opere che rappresentano in nuce il cuore de “Il Silmarillion”) e racconta il viaggio di Eriol (personaggio di razza umana) che sbarca sull’isola elfica di Tol Eressea e viene ospitato per molto tempo dagli Elfi. Qui egli ascolterà durante i Racconti attorno al fuoco le grandi storie dei Tempi Antichi e, una volta ritornato, le diffonderà nel mondo.
“The Lost Tales” ripresenta in chiave acustica alcuni dei momenti più felici della discografia degli AINUR inseriti in un unico contesto (i racconti intorno al fuoco che Eriol ascolta nell’isola di Tol Eressea) un po’ come a tessere le lunghe fila dei Tempi Antichi in un unico disco dalle atmosfere meno altisonanti dei precedenti. Oltre a ciò “The Lost Tales” contiene tre nuovi brani scritti da Luca e Marco Catalano, Alessandro Armuschio, Vilma Collo e Roberta Malerba.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *