Bloodlights – Stand Or Die (2013)

Titolo: Stand Or Die
Autore: Bloodlights
Genere: Hard Rock
Anno: 2013
Voto del redattore HMW: 8
Voto dei lettori:
Ancora nessun voto. Vota adesso!
Please wait...

Visualizzazioni post:837

Grande ritorno per i norvegesi Bloodlights: dopo lo scoppiettante esordio omonimo del 2007 era stato il turno di “Simple Pleasures” (2010), che però appariva piuttosto sottotono, soprattutto se confrontato col suo energico predecessore. È proprio quello spirito rock’n’roll che ritroviamo, con immenso piacere, in questo “Stand Or Die” fresco di pubblicazione. Ai Bloodlights non piace tirarla per le lunghe e condensano tutto il loro vigore musicale in trenta minuti tiratissimi, al termine dei quali vi verrà voglia di far ripartire il disco più e più volte. Non manca nessuno degli ingredienti necessari a creare il perfetto album hard rock: chitarre graffianti (non dimentichiamo che Captain Poon è stato il chitarrista principale dei Gluecifer), ritornelli orecchiabili, ritmo in abbondanza, voce sexy e roca quanto basta e tono generale aggressivo ma non troppo. Le intenzioni sono subito chiarite da “Roll With Me”, piazzata in apertura a darvi un bello scossone: la canzone perfetta se non riuscite a svegliarvi al mattino, tanto per intenderci. “Arms Around It” è di quelle che si piantano in testa e non se ne vanno più e quindi non dev’essere un caso se è stata scelta come singolo apripista; l’andazzo scanzonato di questa coppia iniziale viene poi lasciato da parte per un po’: “Shit For Gold”, “Sure Shot”, “10 Times” e “Blackouts & Landmines” mantengono infatti un profilo leggermente più cupo e vagamente rabbioso, soprattutto quest’ultima che rallenta il ritmo creando un ottimo midtempo in mezzo a tanta velocità.

La band non vuole lasciare troppo spazio alla malinconia e torna alla carica per l’ultima parte dell’album: la titletrack “Stand Or Die” riassume alla perfezione il mood generale del disco e si guadagna un posto tra i pezzi migliori contenuti qui; sono sulla stessa lunghezza d’onda “Time To Kill” e “I Got Mine”, mentre a concludere troviamo “Dive Into The Void”, il brano più pop dell’intero lavoro.

Come possiamo ascoltare, la fredda Scandinavia continua a dare soddisfazione in ambito hard rock e il 2013 vede i Bloodlights decisamente ispirati.

 

Tracklist:

1. Roll With Me

2. Arms Around It

3. Shit For Gold

4. Sure Shot

5. 10 Times

6. Blackouts And Landmines

7. Stand Or Die

8. Time To Kill

9. I Got Mine

10. Dive Into The Void

 

Line-up:

Captain Poon – voce, chitarra

Howie B – chitarra

Woodie Lee – batteria

Chris Banjo – basso

 

Sito ufficiale: www.bloodlights.com

Facebook: www.facebook.com/bloodlights

Etichetta People Like You: www.peoplelikeyourecords.com

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.