Witch Cross – Axe To Grind (2013)

Titolo: Axe To Grind
Autore: Witch Cross
Genere: Heavy Metal
Anno: 2013
Voto: 7

Visualizzazioni post:405

In occasione della ristampa del gioiellino “Fit For Fight” avvenuta l’anno passato, i danesi Witch Cross avevano annunciato che non ci sarebbe stato da aspettare molto per vedere pubblicato il nuovo album: personalmente nutrivo qualche dubbio, dato che l’imprevisto che costringe a posticipare una release è sempre dietro l’angolo. Questa volta pare essere andato tutto liscio e la band danese ha potuto mantenere l’impegno rilasciando “Axe To Grind”, secondo full length della sua storia a quasi trent’anni dal primo album, sempre con il supporto della label americana Hells Headbangers Records. Come già anticipato a suo tempo, la band si presenta rinnovata nei suoi effettivi, con i soli Jan “Little John” Field e Mike “Wlad” Kock quali unici superstiti del gruppo che incise “Fit For Fight”: completano la lineup i nuovi innesti Paul Martin alla chitarra, il britannico Kevin Moore al microfono ed il rientrante Lars “Tony Adams” Bjørnstad, batterista già in forza alla band nel 1985 per un certo periodo. Masterizzato da Flemming Rasmussen (Metallica, Blind Guardian) e mixato da Chris Tsangarides (Judas Priest, Thin Lizzy, Anvil), “Axe To Grind” si compone di un heavy metal di estrazione classica, il cui sound affonda saldamente le sue radici nel terreno della NWOBHM: rispetto al disco d’esordio, sembra essere sparita quella venatura alla Mercyful Fate che permeava certi assoli di chitarra e diverse atmosfere; per quanto riguarda il posto dietro al microfono, il nuovo innesto Kevin Moore è dotato di un’ugola meno squillante rispetto ad Alex “Savage” Nyborg Madsen, ma che può ricordare più da vicino Biff Byford. Aggressivo ed attento alle melodie quanto basta, “Axe To Grind” spara i suoi colpi migliori all’inizio con brani trascinanti come “Demon In The Mirror”, la successiva “Ride With The Wind” e l’anthemica “Metal Nation” (“March Of The Vikings” e “Beyond The Veil” sono intro ed outro, strumentali come la gradevole titletrack); non male anche “Bird Of Prey”, energica song che ospita la grintosa Marta Gabriel – voce dei polacchi Crystal Viper – e la particolare e più rocciosa “Chelsea 100”. Complessivamente i Witch Cross realizzano un disco efficacemente piacevole, ma che mi lascia anche l’impressione di soffrire a tratti di un songwriting non sempre brillante: “Axe To Grind” non raggiunge i livelli del disco d’esordio, ma piace per la sua genuina onestà e la facilità con cui si lascia ascoltare. Non un lavoro eclatante, ma un comeback album di buona solidità e fattura adatto ai fanatici dell’heavy metal alla vecchia maniera!

Tracklist:
1. March Of The Vikings
2. Demon In The Mirror
3. Ride With The Wind
4. Metal Nation
5. Awakening-Pandoras Box
6. Axe To Grind
7. Bird Of Prey
8. Lost Without Warning
9. Part Of The Machine
10. Chelsea 100
11. Beyond The Veil

Line-up:
Kevin Moore – voce
Paul Martin – chitarra
Mike “Wlad” Kock – chitarra
Jan “Little John” Field – basso
Lars “Tony Adams” Bjørnstad – batteria

Sito ufficiale: www.witchcross.dk
Etichetta Hells Headbangers Records – www.hellsheadbangers.com

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.