Slider by IWEBIX

Ghost Avenue – Ghost Avenue (2013)

Pubblicato il 10/10/2013 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Ghost Avenue
Autore: Ghost Avenue
Genere: Classic Hard Rock / 80's Heavy Metal
Anno: 2013
Voto: 6

Visualizzazioni post:753

Bello è bello, non gli si può dire nulla. Dalle atmosfere pesantemente “ottanteggianti”, tanto da far gridare, in alcuni punti, a un ritorno dei Judas Priest, pure se in formato amichevole estiva. I musicisti sembrano tutti gente navigata (è il secondo album, dopo due demo) e riescono a miscelare le sonorità con stile e ottimo gusto. Un paio di pezzi, “The Hunt” e “Treasure Chest”, spiccano sugli altri per orecchiabilità. Fin qui, tutto bene, mi piace e lo canticchio. Poi però spengo lo stereo, mi guardo attorno perplesso, e mi chiedo: “cosa stavo ascoltando?”. Paralisi cerebrale totale. Proprio non me lo ricordo. Riaccendo, e allora ok, forse per ora ci siamo. Grosso difetto però per un disco. Ahi ahi ahi. Finché sono on air i Ghost Avenue (prima solo Ghost, quindi se vi piacciono e li cercate, ricordatevi, prima, solo Ghost) risultano piacevoli, anche se forse un po’ troppo retro’, ma alla lunga pagano un’inconsistenza di fondo. Manca il guizzo vincente e sembra che l’attaccamento a certi stilemi dell’hard’n’heavy anni ’80 alla fine pesi sulla fruibilità del prodotto. C’è da riconoscere una tecnica non da poco a questi ragazzi e una conoscenza della storia della musica rock metal non indifferente. E in definitiva è strano, perchè ci si sente dentro la passione, ma in realtà no. E’ un disco bello, però non mi piace. Non posso bocciarli, ma non posso nemmeno promuoverli. Cos’è che manca? Sono forse io che sto andando giù di testa? Non ce la faccio, non mi sento di dare un giudizio definitivo a un disco che potrebbe piacermi tantissimo o essere lanciato fuori dal finestrino. Se lo scopo era provocare disorientamento e confusione mentale, i Ghost Avenue sono dei geni. Piazzo un sei politico e lascio a voi la sentenza finale. Io vado a dondolare in un angolo.

Tracklist:
1. Ghost Avenue
2. Rock ‘n Roll Tree
3. The Hunt
4. The Right Direction
5. Crazy Eyes
6. Treasure Chest
7. All I Can Say
8. Out on the Street
9. When the Going Gets Tough
10. Legacy
11. Two Drinks

Line-up:
Kim Sandvik: vocals
Øystein Wiik: guitars
André Berger: guitars
Magnus Liseter: bass
Petter Lein: drums

Sito ufficiale: www.ghostavenue.com
Etichetta Pitch Black Records – www.pitchblackrecords.com

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *