Slider by IWEBIX

Ghost B.C. – If You Have Ghost (2013)

Pubblicato il 15/11/2013 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: If You Have Ghost
Autore: Ghost B.C.
Genere: Hard Rock
Anno: 2013
Voto: 8

Visualizzazioni post:22516

Non contenti dell’ottimo successo ottenuto da “Infestissumam”, i Ghost B.C. tornano sul mercato discografico con un EP di sole cover (e un brano live) dimostrando, ma ormai non ce n’era bisogno, lo status di band matura e con una personalità ben definita.
La title-track di questo lavoro è il rifacimento di un brano tratto dal primo album solista di Rocky Erickson, personaggio cardine della psichedelica statunitense, essendo stato, nella seconda metà degli anni ’60, il cantante e chitarrista dei The 13th Floor Elevators, storico gruppo pioniere del rock più lisergico all’epoca in circolazione: qui però siamo lontani dalle acide sonorità della band madre, trattandosi di un rock abbastanza semplice e diretto, reso dagli svedesi un brano più accattivante rispetto alla versione primigenia, grazie all’utilizzo di tastiere che vanno a delineare un’atmosfera un po’ più dark.
In seguito troviamo la cover di “I’m A Marionette” dei conterranei Abba, già presente come bonus track nell’edizione speciale di “Infestissumam”: anche qui il gruppo trasforma quello che era un brano abbastanza solare e con un’atmosfera da musical (non a caso era inserito nel musical degli stessi Abba “The Girl With The Golden Hair”) in un brano decisamente più plumbeo e inquietante.
“Crucified” era invece una hit risalente ai primi anni ‘90 del gruppo dance svedese degli Army Of Lovers, band che tentò una fusione tra il sound degli Abba e sonorità più moderne (molto trash, per altro): nelle mani del gruppo mascherato si smorzano un po’ i toni dance e le strofe vengono cantate quasi si trattasse di una song dei Rammstein, dando luogo ad un pezzo godevolissimo.
Anche “Waiting For The Night” (pure questa già tra le bonus track di “Infestissumam”) di Martin Gore & C. viene “deturpata” dai Ghost, ma questa volta ammettiamo di preferire la versione dei Depeche Mode, pure se facciamo i complimenti al gruppo per averla scelta (per chi scrive è la song più emozionante dello sconfinato repertorio del gruppo inglese).
Chiude la track-list una versione live dell’ottima “Secular Haze”, tra i pezzi migliori dell’ultimo album in studio della band di Papa Emeritus II.
Un plauso anche alla copertina, sentito omaggio al “Nosferatu” di Murnau del 1922.
Insomma, sarà solo un EP con un manciata di cover, ma che classe!

Tracklist:
1. If You Have Ghosts
2. I’m A Marionette
3. Crucified
4. Waiting For The Night
5. Secular Haze (Live)

Line-up:
Papa Emeritus II: vocals
A Group Of Nameless Ghouls: instruments

Sito ufficiale: www.ghost-official.com
Facebook: https://www.facebook.com/thebandghost
Myspace: www.facebook.com/thebandghost
Etichetta: Spinefarm Records – http://spinefarmrecords.com/gb/

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *