Slider by IWEBIX

Winterage – The Harmonic Passage (2015)

Pubblicato il 8/04/2015 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: The Harmonic Passage
Autore: Winterage
Genere: Symphonic Power Metal
Anno: 2015
Voto: 8,5

Visualizzazioni post:518

Uno dei migliori esordi italiani del 2015, punto. Questo è essenzialmenteThe Harmonic Passage”, il primo tassello di una interessante realtà come quella dei Winterage. La giovane formazione genovese, fondata nel 2009, dopo un solo primo EP esce finalmente allo scoperto.
Il disco in questione è un imponente biglietto da visita per la band tricolore, un viaggio teatrale di ben 70 minuti di power sinfonico, infarcito da stacchi acustici, richiami progressive, tanta melodia ed una solida base orchestrale, suonata (udite udite) da una vera orchestra… roba impensabile per un esordio, ma i Winterage riescono a portare in studio una quarantina di elementi, tra strumentisti e coristi, che donano un prezioso contributo al sound.
Nonostante i richiami ai primi Rhapsody siano sempre cosa gradita e piuttosto inevitabile per chi segue queste orme, il power metal dei Winterage non è mai particolarmente pomposo come le ultime produzioni di Turilli & Co., ma anzi in tal contesto l’orchestra tende più che altro a contornare e a colorare il tutto con un gusto votato maggiormente al pathos classico piuttosto che al sensazionalismo cinematografico. Testimonianza di questo sono anche le numerose citazioni a grandi brani della musica classica, nascoste qua e là nel corso del disco.
Dopo una deliziosa introduzione, i Winterage spingono sull’acceleratore con la title-track “The Harmonic Passage”, seguita a ruota dalla bellissima “The Flame Shall Not Fade”. Nelle sue riuscite progressioni, questo episodio cattura l’attenzione per una strofa melodica ed un arioso ritornello che riporta alla mente i bagliori dei Rhapsody più ‘folkeggianti’ e dei primi Elvenking. Il violino di Gabriele Boschi permane incalzante anche nella successiva “Wirewings” e nella poderosa strumentale “Victory March”, mentre la voce ospite di Silvia Traverso diventa protagonista in “Son Of Winter”, preziosa semi-ballad piuttosto particolare. Un gustoso omaggio alla lingua italiana è “La Grotta di Cristallo”, che con il suo incedere cantilenante e fiabesco, ci fa catapultare nel mondo fantasioso dei Winterage, accompagnandoci con melodie sempre suadenti e pregevoli stacchi musicali dal sapore folk. L’anima battagliera del sestetto genovese riemerge in “Crown To The Crowds”, brano veloce e deciso dove torna a farsi sentire la grancassa di Davide Bartoli, mentre l’apoteosi si raggiunge con “Awakening”, brano pazzesco nel suo sviluppo, ricco di sfumature richiamanti la musica classica e che, nella sua particolare struttura, conduce verso una perfetta chiusura questo straordinario “The Harmonic Passage”.
Alla fine di questi 70 minuti di epicità e maestria, dove tutti i musicisti coinvolti esprimono grande conoscenza dell’arte musicale ed una raffinata abilità con i propri strumenti, tutto il teatro si erge in una dovuta standing ovation per i Winterage, a cui va un sentito applauso per aver saputo realizzare un disco così ricercato e ricco di sfaccettature, talmente articolato nella ricchezza dei suoi elementi da diventare motivo di invidia per una qualsiasi band alla sua prima uscita discografica.  Menzione speciale inoltre per Gabriele Boschi, autore di buona parte della musica e curatore di tutti gli arrangiamenti orchestrali.
The Harmonic Passage, accompagnato anche da uno splendido artwork nel booklet, si presta a candidarsi quindi come una delle migliori uscite discografiche nel mercato metal nazionale ed internazionale. Complimenti ai Winterage, realtà tricolore che sottolinea, ancora una volta, l’immenso potenziale che l’Italia può offrire… almeno nel campo musicale.

Tracklist:

01. Ouverture In Do Minore
02. The Harmonic Passage
03. The Flame Shall Not Fade
04. Wirewings
05. Son Of Winter
06. La Caccia di Tùrin
07. Golden Worm
08. Victory March
09. La Grotta Di Cristallo
10. Crown To The Crowds
11. Panserbjørne
12. The Endless Well
13. Awakening

Line-Up:

Daniele Barbarossa – Vocals
Riccardo Gisotti – Guitars
Dario Gisotti – Keyboards
Gabriele Boschi – Violin & Orchestral Arrangements
Matteo Raganini – Bass
Davide Bartoli – Drums

Sito ufficiale: www.winterage.net
Facebook: www.facebook.com/winterage‎
Etichetta Nadir Music – www.nadirmusic.net

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *