Slider by IWEBIX

Prowler – Stallions Of Steel (2015)

Pubblicato il 8/05/2015 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Stallions Of Steel
Autore: Prowler
Genere: Heavy Metal
Anno: 2015
Voto: 6

Visualizzazioni post:368

Questo full length ha un doppio significato decisamente importante, ovviamente non solo per chi lo ha realizzato, ma anche per la label che lo ha pubblicato: infatti, se per i Prowler questo Stallions Of Steel” costituisce il debut album, per la label tedesca Pure Steel Records rappresenta nientemeno che la release numero 100!
Ma chi sono gli autori di questo disco? La band di cui parliamo in queste righe proviene da Lipsia, dove nasce ufficialmente nel dicembre del 2007: la trafila è quella classica e passa attraverso promo e demo, fino alla prima pubblicazione ufficiale materializzatasi nel 2012 sottoforma dell’EP autoprodotto “Hard Pounding Heart” a cui, oggi, fa seguito questo album d’esordio. Se tre indizi fanno una prova, titolo, copertina e nome del gruppo dicono già tutto in merito ai contenuti di “Stallions Of Steel”, come confermato dagli ascolti successivi: i Prowler propongono un heavy metal tradizionalissimo, devoto discepolo di quanto forgiato nei primi anni ottanta da Saxon, Iron Maiden e Tygers Of Pan Tang, per citarne alcuni.
Un album dalle sonorità britanniche primigenie, dirette e cariche di passione, dove troviamo ritmiche galoppanti, affilate chitarre gemelle e vocals limpide e pulite che rimandano immediatamente ai pionieri albionici, il tutto innestato in brani facilmente orecchiabili, con refrain semplici e di rapida presa: pezzi genuini e ben suonati ma che, nel complesso, non lasciano grandi spunti per farsi ricordare; è vero che composizioni come la solida “
Stallions Of Steel”, “Mind And Might” ed “Out Of The Night” (quest’ultima recuperata dal già menzionato EP, da cui provengono anche “Prowler” e l’opener “Motorcycle Of Love”) scorrono fluidi e piacevoli in tutta la loro sincerità, ma è altrettanto vero che, dopo il loro passaggio, non rimane molto di loro in chi li ha ascoltati.
Nel complesso, tutto è fatto a dovere, ma “Stallions Of Steel” mi lascia la sensazione di aver a che fare con un
disco-tributo alla NWOBHM, invece di mediare tra spunti personali della band e le fonti d’ispirazione.. Un album dove la presenza spirituale dei mostri sacri citati in precedenza è qualcosa di molto, molto ingombrante: non sarò certo io a gridare allo scandalo per questo ma, più in generale, se non ci si mette un pizzico di personalità in più, dischi come questo rischiano di venir dimenticati in fretta una volta usciti dallo stereo.

Tracklist:

1. Motorcycle Of Love
2. Freedom
3. Mind And Might
4. Stallions Of Steel
5. Mexican Story
6. Out Of The Night
7. Paranoia
8. Prowler
9. A Maiden’s Funeral

Line-up:

Ronny Dietrich – voce
David Junold – chitarra
Clemens Richter – chitarra
Marvun Mehrländer – basso
Michael Czernik – batteria

Facebook: www.facebook.com/Prowlersteel
Etichetta Pure Steel Records – www.puresteel-records.com

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *