Slider by IWEBIX

24/07/2015 : Crying Steel & Friends (San Giovanni In Persiceto, BO)

Pubblicato il 27/08/2015 da in Live report | 3 commenti


Visualizzazioni post:591

24/07/2015 : Crying Steel & Friends (San Giovanni In Persiceto, BO)

Crying Steel San Giovanni In Persiceto

Grande serata questa organizzata dai Crying Steel, che ha visto la storica band bolognese esibirsi con tutti i membri storici, compreso Alberto Simonini (fondatore del gruppo).
Arrivo alle piscine di San Giovanni in Persiceto (BO) alle ore 21:30, esattamente un quarto d’ora prima dell’inizio del concerto della band. Le aspettative per questo evento sono elevatissime e la serata ci regala un clima ideale considerando che fino a qualche giorno prima c’erano 40 gradi.
Alle ore 21:45 la band bolognese sale sul palco sulle note di “Defender”, brano tratto dal loro ultimo album “Time Stands Steel” (2013).
Il cantante attuale Ramon, in grandissima forma sia vocale che emotiva coinvolge il pubblico presente che spazia dai più giovani ai fans di vecchia data, molti anche i bambini che si divertono e seguono il concerto assieme ai genitori.
I ragazzi ci introducono una nuova canzone che sarà presente nel prossimo disco (una semi-ballad che a me ricorda un brano dei Nickelback (in versione più metal). Si prosegue poi con “Heavens Of Rock” in memoria di Steve Lee (cantante dei Gotthard deceduto nel 2010 durante un viaggio in motocicletta).
Purtroppo la band ha a disposizione solo 45 minuti ed è costretta ad accelerare i tempi, uno alla volta tutti i membri storici salgono sul palco con presentazioni rapidissime e terminato il proprio brano danno il cambio al successivo come fosse una staffetta.

Crying Steel_08

Arriva il turno di Alberto Simonini accompagnato dalla band sul palco, ogni suo movimento è complicato e dev’ essere assistito ma, una volta imbracciata la chitarra tutto diventa semplice e automatico per la gioia dei presenti e della stessa band. Vederlo suonare è la prova che l’amore e la passione per la musica possono renderti la vita più leggera nonostante la malattia.
La band è molto affiatata e compatta, i cenni d’intesa e sorrisi tra i membri e gli ospiti sono tanti e vederli così in armonia rende la serata molto piacevole, la speranza di rivederli nuovamente tutti assieme è realizzabile.
Una nota di merito va a Lisa Bisognin che nei suoi cinque minuti a disposizione sfoggia una prestazione da vera rocker, energia metallica allo stato puro.
Per Angelo Franchini e soci la serata volge al termine: non finirò mai di ripeterlo, troppo poco tempo concesso per un appuntamento così speciale.

Crying Steel_01

Scaletta:

1. DEFENDER
2. SHUT DOWN
3. RAPTOR
4. NO ONE’S CRYING
5. KILL THEM ALL
6. ROCKIN’ TRAIN
7. HEAVENS OF ROCK  – CHITARRA MICHELE VANNI (CRYING STEEL 1988/90)
8. BEVERLY KILLS  – CHITARRA  ALBERTO  SIMONINI
9. THUNDERGODS –  CHITARRA  ALBERTO  SIMONINI
10. AGONY  – VOCE GRAZIANO PARMEGGIANI  ( 2 SOSTITUZIONI NEL 1984 E 1987)
11. ALONE AGAIN – VOCE LISA BISOGNIN ( 1988 /1992 )
12. RUNNIN LIKE THE WOLF – VOCE MAX MERLINI (UCRAINA  1990)  – CHITARRA  MICHELE VANNI
13. HERO  – VOCE DANILO PAVARELLI  (2 SOSTITUZIONI  NEL 1988)

Dopo i Crying Steel tocca ai Muppet Suicide, band locale che propone cover dei Guns ‘n’ Roses. I ragazzi, probabilmente caricati dall’esibizione dei Crying Steel (sommato al fattore casalingo) esibiscono una prova d’altissimo livello, mi piacerebbe vederli con brani propri.
Tra i presenti nel pubblico scorgo alcuni membri dei Rain che proprio in questi giorni stanno promuovendo il nuovo singolo “Kite ‘n’ Roll”.

Un ringraziamento particolare al Birra Inside per l’organizzazione e alla Vecchia Orsa per l’ottima birra artigianale.

Di seguito altre foto dei Crying Steel, tutte realizzate dal nostro Davide “SKY_87” Riverso (qui altre foto della serata):

Crying Steel_12  Crying Steel_11  Crying Steel_10  Crying Steel_09  Crying Steel_07  Crying Steel_06  Crying Steel_05  Crying Steel_04  Crying Steel_03  Crying Steel_02

  1. Non per fare il pignolo… ma “Rockin’ Train” è la traccia 4 di “Time Stands Steel”, non un nuovo brano!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *