Slider by IWEBIX

My Dying Bride : online il nuovo video

Pubblicato il 16/09/2015 da in News | 0 commenti


Visualizzazioni post:197

LA PREMIERE DEL NUOVO VIDEO DI ‘FEEL THE MISERY’ DEI MY DYING BRIDE

On line il nuovo video di  ‘Feel The Misery’ dei My Dying Bride, traccia che da il nome al loro nuovo album in uscita questo venerdì su Peaceville Records/Audioglobe

Prendendo ispirazione sia dal dipinto del pittore romantico francese Théodore Géricault ‘La Zattera della Medusa’ che dalla musica cupa ed inquietante delle band, l’ultimo video dei My Dying Bride è una straziante e tragica storia di abbandono.

Il video, che è stato filmato a St. Govans Chapel sulla Pembroke coast nel Sud del Wales, ritrae il cantante Aaron Stainthorpe nelle vesti di un menestrello solitario che cercando tra le rocce di una spiaggia deserta si imbatte in una ragazza svenuta. Questa ragazza, vittima di un naufragio, viene trasportata dalla spiaggia in un luogo più adatto nel quale possa riposare, mentre le note desolate di ‘Feel The Misery‘ creano una perfetta colonna sonora alle immagine ricche di malinconia.

GUARDA ‘FEEL THE MISERY’ QUI – 

https://www.youtube.com/watch?v=4e_c3XAPoUI

https://vimeo.com/138888653

Uno dei due registi, James Sharrock (http://www.invadetvproductions.com/) – l’altro è Ryan Mackfall – spiega che  “Il concetto che abbiamo voluto sviluppare per “Feel the Misery” era un’idea che mi ronzava in testa già da tempo. E’ vagamente basata sul dipinto “La Zattera della Medusa” di Theodore Gericault del 1819, e quando ho ascoltato la canzone mi è sembrato che invocasse quel tipo di idea che volevo sviluppare.

James continua a parlare del video dicendo che “Nel mese di Maggio di quest’anno ho letto del terribile naufragio di una nave che trasportava 350 mussulmani Rohingyani al largo delle coste Tailandesi. I governi Indonesiani, Malesi e Tailandesi si sono rifiutati di iniziare un’operazione di salvataggio ed al contrario hanno respinto la nave rifiutando ogni tipo di aiuto, lasciando questa gente morire di fame – similarmente a quanto successo nella storia raccontata da “La Zattera della Medusa”. Poco dopo, durante le riprese del video, i media internazionali si sono concentrati sulle molte morti accadute a richiedenti asilo politico nel mediterraneo. Questa canzone non solo mi ha permesso di parlare di un tema di strettissima attualità, ma di riattualizzare un capolavoro che ritraeva una tragedia simile occorsa secoli fa.”

La dodicesima ed ultima fatica discografica dei My Dying Bride, ‘Feel the Misery’, sarà pubblicata il 18 Settembre su Peaceville Records

Pre-ordina l’album su questo link:

www.peaceville.com/store

mydyingbridefeelcd_0

My Dying Bride Online:

www.mydyingbride.net

https://www.facebook.com/pages/My-Dying-Bride-Official-uk/282179138510618

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *