01/08/2015 : Wacken Oper Air – Day 2 (GER)


Visualizzazioni post:1021

 01/08/2015 : Wacken Oper Air – Day 2 (GER)

Wacken Open Air 2015 live report

Seconda giornata del Wacken Open Air 2015! Tra le decine di band che anche oggi scalderanno a suon di heavy metal l’audience infreddolita eccovi il nostro racconto!

AT THE GATES

2 At The Gates 01

Nella quiete (atmosferica) dopo 12 ore di pioggia interrotta, sul Black Stage si è scatenata la tempesta sonora degli svedesi At The Gates!! Alle 15.30 di venerdì 31 agosto il quintetto di Gotheborg è pronto e il Wacken ritrova dopo 7 anni una delle leggende del death metal svedese. Era infatti dal 2008 (anno della reunion dopo una pausa di più di 10 anni) che il combo non calcava il palco del festival.
L’esibizione di oggi fa parte del tour promozionale dell’ultimo “At War With Reality”. Attorno questo disco si sono soffermate le attenzioni di molti metalheads in quanto è il successore di “Slaughter Of The Soul” che è stato fonte d’ispirazioni di numerosissimi gruppi quali ad esempio Dark Tranquillity ed In Flames presenti entrambi all’edizione di quest’anno.
I versi blasfemi di “El Altar Del Dios Desconocido” aprono uno show che si annuncia essere tiratissimo e la successiva “Death And The Labyrinth” ne è veramente la prova.
Lo screaming/growl di Tomas “Tompa” Lindberg è micidiale mentre i gemelli Björler rispettivamente alla chitarra ed al basso sembrano veramente ispiratssimi!! I pezzi dell’ultimo disco si sono alternati in maniera brillantissima con i classici del gruppo quali ad esempio “Slaughter Of The Soul”,”Under A Serpent Sun” e “Kingdom Gone”.
E’ da segnalare che se sul palco la band ha offerto una performance impeccabile, la risposta da parte dei molti accorsi davanti al Black Stage è stata altrettanto perfetta con cori ed headbanging dal primo all’ultimo pezzo.
Il super classico “Blinded By Fear” chiude uno show che attendavamo con impazienza in quanto eravamo davvero molto curiosi di rivedere i cinque svedesi dopo 7 anni e sentire quale fosse il “tiro” dei nuovi pezzi in sede live.
Tirando le somme, la risposta a questo ultimo quesito è stata più che positiva in quanto abbiamo potuto vedere un gruppo con tanta voglia e fame di suonare e non vediamo l’ora di poterli rivedere!

SETLIST:

Intro-El Altar del Dios Desconocido
1-Death and the Labyrinth
2-Slaughter of the Soul
3-Cold
4-At War With Reality
5-Terminal Spirit Disease
6-The Circular Ruins
7-Under a Serpent Sun
8-Heroes and Tombs
9-World of Lies
10-City of Mirrors
11-Suicide Nation
12-Nausea
13-Kingdom Gone
14-The Book of Sand (The Abomination)
15-Blinded by Fear

OPETH

2 Opeth 03

Se all’improvviso le nuvole iniziano rapide ad annidarsi nel cielo di Wacken significa sicuramente che è giunta l’ora degli Opeth. Loro stessi sono i primi a scherzarci ma ogni volta che si presentano sul palco il passo delle nubi e del maltempo comincia ad accelerare minacciando pioggia battente da un momento all’altro. Armati di cappuccio e mantelle accogliamo la chiamata dei tuoni e alle 18.00 ci troviamo al Black stage per assistere al concerto che ci farà conoscere meglio il loro ultimo “Pale Comunion”. Ed è proprio da questo album che è tratto il primo pezzo “Eternity Rains Fall Down” (coincidenze?) eseguita ottimamente da un Akerfeldt che sembra non perdere mai un colpo. Qualche sketch divertente da parte del frontman come di consuetudine e si prosegue con “The Drepery Falls”, “To Rid The Disease” e “Heir Apartment” pezzo inaspettato tratto dall’album “Watershed”. Tocca a “Deliverance” chiudere questo bellissimo live che ci ricorda quanto i nostri Opeth siano sempre impeccabili, anche se ormai i vecchi cari tempi del Death metal sono lontani anni luce. PROG ON!

DREAM THEATER

2 Dream Theater 02

A proposito di Prog, facciamo appena in tempo a riprenderci dalla meraviglia del live degli Opeth che siamo chiamati a raggiungere il True Metal Stage per dare il benvenuto ai Dream Theater sui palchi del Wacken Open Air. Il live inizia con una scenografia/video che presenta immagini di copertine di tutti loro album ed è esattamente così che viene predisposto il concerto; una canzone per ciascun disco. Tra le canzoni più attese possiamo certamente citare “As I am” e la famosissima ballad “The Spirit Carries On” conosciuta e cantata da più o meno tutti i presenti. Sicuamente una gran esibizione e i Dream Theater si sono assolutamente meritati l’entusiasmo dei partecipanti al riuscire finalmente a vederli in questo festival.

SAMAEL

Nell’edizione 2015 gli organizzatori del Wacken Open Air hanno celebrato uno dei gruppi fondamentali per la scena industrial: i Samael!!!L’esibizione del quartetto svizzero per tutti i blackster accorsi sotto al tendone del WET Stage è un vero evento da non dimenticare, infatti si vogliono celebrare i vent’anni di uno dei capolavori del black metal e precursore dell’industrial: “Ceremony Of Opposites”!!! Il gelo più totale penetra nelle ossa dei presenti fin dalle prime note della magica e maligna “Black Trip”. Lo screaming/growl di Vorphalack oggi è impeccabile e l’incedere marziale di Xytras alla batteria è perfetto. Con “Baphomet’s Throne” raggiungiamo l’apice dell’intera esibizione grazie alle sue orchestrazioni ed ai riff granitici. Il tempo vola e purtroppo dopo 45 minuti i “titoli di coda” calano su uno show impeccabile dei Samael.

SETLIST:

1-Black Trip
2-Celebration of the Fourth
3-Son of Earth
4-‘Till We Meet Again
5-Mask of the Red Death
6-Baphomet’s Throne
7-Flagellation
8-Crown
9-To Our Martyrs
10-Ceremony of Opposites
11-The Truth Is Marching On

RUNNING WILD

2 Runningwild1

Sotto un cielo stellato ed una brezza glaciale siamo tutti pronti a lasciare gli ormeggi e a partire col capitano Rock’n’Rolf per uno degli show più attesi fin dalla loro conferma uscita l’ultimo giorno dell’edizione 2014 del festival: i Running Wild!!!!
Dopo una breve intro in cui sono stati ricordati tutti i cavalli di battaglia del gruppo di Amburgo, le note di “Under Jolly Roger” scaldano i cuori dei numerosissimi metalheads accorsi sotto al Black Stage.
Purtroppo i suoni sul palco inizialmente non sono perfetti, comunque nel giro di pochissimi istanti i tecnici al mixer hanno effettuato le modifiche del caso in modo da rendere il sound degno del festival.
Essendo la data di oggi il primo show live dei Running Wild dal 2009, oltre ai classici cavalli di battaglia del combo teutonico come “Genghis Khan”, “Riding The Storm” e “Bad To The Bone” è stata questa la prima occasione di sentire in sede live brani dall’ultimo “Resilient”.
Rock’n’Rolf da buon vecchio “lupo di mare” non sembra veramente cedere il passo regalando un’ottima peformance sia sotto il punto di vista strumentale che di presenza scenica. L’unico neo della serata a mio parere è rappresentato dalla scenografia infatti per l’occasione ritengo che il solo muro di Marshall sia stata un po’ troppo essenziale per l’esibizione.
Tirando le somme dopo una performance di un’ora e mezzo, sinceramente siamo davvero contentissimi di essere riusciti a vedere uno dei gruppi capostipiti del power metal europeo in una condizione davvero invidiabile nonostante la loro lunga carriera e inattività live. Speriamo di rivederli presto!!!!

SETLIST:

1-Chamber of Lies (with intro snippets of “… more )
2-Under Jolly Roger
3-Jennings’ Revenge
4-Genghis Khan
5-Locomotive (Live debut)
6-Riding the Storm
7-Into the West (World premiere)
8-Raw Ride
9-Drum Solo
10-White Masque
11-Riding on the Tide (Live debut)
12-Diamonds of the Black Chest
13-Soldiers of Fortune (Live debut)
14-Bad to the Bone

Encore:

15-Bloody Island (Live debut)

Encore 2:

16-Little Big Horn

Live report di Jessica Nanni. Foto di Paolo Nocchi e Alessandra Merlin.

Angra:

2 Angra 01  2 Angra 02  2 Angra 03  2 Angra 04  2 Angra 05

At The Gates:

2 Atthegates2  2 atthegates3

Black Label Society:

2 BlackLabelSociety1

2 BlackLabelSociety2

2 BlackLabelSociety3

Dream Theater:

2 Dream Theater 03  2 Dream Theater 04  2 Dream Theater 01

Ensiferum:

2 Ensiferum  2 Ensiferum1

In Flames:

2 Inflames1

2 Inflames

Opeth:

2 opeth2

2 Opeth4

2 Opeth 01  2 Opeth

Queensryche:

2 Queensryche 03  2 Queensryche2  2 Queensryche 01

Running Wild:

2 Runningwild3  2 Runningwild4

2 Runningwild5  2 Runningwild2

Altre foto della giornata:

Wacken8

Wacken9

Wacken10

Wacken11

Wacken12

Wacken7

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.