Slider by IWEBIX

GloryHammer – Space 1992: Rise Of The Chaos Wizards (2015)

Pubblicato il 30/10/2015 da in Nuove uscite | 2 commenti

Titolo: Space 1992: Rise Of The Chaos Wizards
Autore: GloryHammer
Genere: Symphonic Power Metal
Anno: 2015
Voto: 8

Visualizzazioni post:307

Il power metal non è nuovo a presentarci, talvolta, qualche creatura che con una buona dose di autoironia gioca con la musica mescolandola ad un immaginario dai risvolti goliardici e divertenti. Una di queste creature si è posta all’attenzione dei metalheads nel 2013, con un album tanto divertente quanto riuscito come “Tales From The Kingdom Of Fife”. Stiamo ovviamente parlando dei GloryHammer, la creatura (secondaria?) di Christopher Bowes, anche leader e singer dei pirati scozzesi Alestorm (un’altra band che non ne vuole sapere della raffinata serietà che aleggia sul mondo metal).
Il combo scozzese, forte quindi di un primo disco che ha riscontrato notevoli consensi, rilancia sé stesso con un seguito genuinamente azzeccato e di un mezzo gradino superiore al precedente, questo “Space 1992: Rise Of The Chaos Wizards”, concept che abbandona il medieval-fantasy del primo disco per un approccio maggiormente fantascientifico, sia nei testi così come nel sound e nell’immagine della band.
Il risultato, guidato sempre da uno spirito spensierato, è un album di onesto power metal sinfonico ottimamente suonato da professionisti e con alcuni brani davvero interessanti, poco distanti da quanto fatto sul bellissimo esordio ma al contempo ancor più maturi negli arrangiamenti.
L’epicità bombastica di “Infernus Ad Astra” ha il compito di introdurci nella spaziale mente dei GloryHammer del 2015, seguita poi dall’attacco genuino e ‘rhapsodiano’ della nuova hit “Rise Of The Chaos Wizards”. I vari brani si susseguono serenamente e senza intoppi, tra inni tanto cari al buon vecchio epic-power (“Legend Of The Astral Hammer” e l’ottima “Victorius Eagle Warfare”) e manifesti dai toni più malinconici (“Heroes Of Dundee”). Nella tracklist spicca in particolar modo un brano che ci dimostra una versatilità decisamente apprezzabile nel sound della band scozzese: “Universe On Fire” (l’apice del disco), un episodio che strizza l’occhio al metal 2.0 di Amaranthe e compagnia. Il pezzo spinge inesorabile con beat elettronici, accompagnati da un groove irresistibile e da una melodia tanto semplice quanto geniale. Impossibile non innamorarsi del ritornello fin dal primo ascolto. A suggellare l’atmosfera sci-fi del disco ci pensano poi anche alcuni piccoli accorgimenti nella lunga suite finale “Apocalypse 1992” (la cui introduzione ci riporta alla mente “Prophet Of The Last Eclipse”, altro grande esempio di sci-fi-metal del nostro Luca Turilli). Nei suoi nove minuti di durata, la suite alterna potenti riff ed atmosfere oscure ad un refrain audace e trionfante, superando indiscutibilmente la suite del precedente disco  in termini di qualità del songwriting.
In definitiva, il nuovo Space 1992” è un lavoro rispettabile ed appagante dalla prima all’ultima nota, se amate queste sonorità. Tutti i brani godono di un buon spessore qualitativo, alcune volte non memorabile ma in alcuni casi davvero brillante.
Se proprio volessimo cercare il proverbiale ‘pelo nell’uovo’, l’unico neo è forse la mancanza di una ballad intensa comeSilent Tears Of Frozen Princess”, piccolo gioiello presente sull’esordio di due anni fa. Tutti i musicisti mettono in campo ottime capacità ed una discreta inventiva, ma una menzione particolare va riservata al singer biondo crinito Thomas, autore di una prova vocale ancora una volta eccellente.
I GloryHammer sono l’esempio lampante di come un approccio un po’ più scherzoso non influisca necessariamente sulla qualità della musica e di come tale approccio non possa far altro che dare ispirazione e respiro ad un genere spesso confinato in una serietà fin troppo limitante. Il metal deve essere anche divertimento, talvolta è bene ricordarsi anche di questo.

Tracklist:

1. Infernus Ad Astra
2. Rise Of The Chaos Wizards
3. Legend Of The Astral Hammer
4. Goblin King Of The Darkstorm Galaxy
5. The Hollywood Hootsman
6. Victorious Eagle Warfare
7. Questlords of Inverness, Ride to the Galactic Fortress!
8. Universe On Fire
9. Heroes (Of Dundee)
10. Apocalypse 1992

Line-Up:

Thomas Winkler – Vocals
Paul Templing – Guitars
Christopher Bowes – Keyboards
James Cartwright – Bass
Ben Turk – Drums 

Sito ufficiale: www.gloryhammer.com
Facebook: www.facebook.com/gloryhammer
Etichetta Napalm Records – www.napalmrecords.com

  1. Gay power all’ennesima potenza come piace a me! Ma sono meglio degli Hammerfall dei bei tempi???

  2. Metauro Trebisonda says:

    Anche a me piace parecchio!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *