Slider by IWEBIX

Summer Of Destruction (BO) : oggi la seconda serata

Pubblicato il 30/07/2016 da in News | 0 commenti


Visualizzazioni post:110

Sul Palco di Cà Vaina torna il Metalzone in veste estiva!

VENERDI’ 29 e SABATO 30 LUGLIO

SUMMER OF DESTRUCTION by Metalzone

dalle ore 20.00 INGRESSO GRATUITO

ca_vaina_Cartolina_10x15_Summer_Of_Destruction_Live_2016

SABATO 30 on stage:

Creep

Formed in 2007, Creep geared their mind toward a sound that could be immediately recognizable, yet never predictable. It was only a couple of months after their creation that the band recorded a self-titled EP where heavy arrangements and melodic choruses were combined in a powerful Modern Metal sound. In the following months, Creep spread their music in Italy, refining their live experience and evolving their sound in something that is different from the other bands.

In May 2009, Creep recorded its first full-length album at Studio 73 under the supervision of producer Riccardo Pasini (Extrema, Slowmotion Apocalypse, Ephel Duath,…). The album, released in 2010 by Hot Steel Records, is a devastating mix of Thrash Metal, Rock and Hardcore, characterized by a rough sound, intricate guitar work, a hammering rhythmic section and some impressive melodies. The singer Michele Lasagni and the band parted ways just before the release of the album. Raffele Pilotti joined the band soon after, just in time for the promotional tour of Beast in the Portrait.

In 2012, Creep recorded a new song called “6000 Miles”, which is included in a compilation of talented Italian Rock/Metal bands. The following year, Creep decided to take some time to work seriously on the new album, which was recorded in Summer 2014 at Magnitude Studio in Milan, under the artistic supervision of Matteo Magni (Rhyme) and Axel Capurro (Anewrage).

https://www.facebook.com/creepband

Mourn in Silence

I Mourn in Silence si formano nel 1997 a Imola, ridente cittadina funesta del nord italia,

dall’evoluzione di un precedente progetto solista di Andrea Mosconi, fondatore e compositore principale della band.

L’incontro con Francesco Pastore, amico e musicista di profonda preparazione Classica,

avviene nel 1998 nelle nebbiose campagne della bassa Imolese…

Fin da subito si consolida il sound e la prospettiva musicale della band,

incentrata in una miscela di Death/black/gothic/metal Sinfonico

caratterizzato da un principio di decadenza, maestosità, melodia e culto dello strumento!

La band si è avvalsa negli anni di musicisti “session” per poter completare l’aspetto live,

tra questi, Alessio Mosconi (fratello di Andrea) alle tastiere fin dagli esordi, entrato in pianta stabile nella formazione dal 2003

e nell’ultimo periodo, con l’ingresso di Michele Soglia alla batteria, Elia Fusella al basso e Eleonora Bagnoli alla voce.

formazione live 2014:

Andrea Mosconi – voce, chitarra

Francesco Pastore – chitarra

Alessio Mosconi – tastiera

Elia Fusella – basso

Michele Soglia – batteria

Eleonora Bagnoli – voce

discografia:

1998 – demo

2001 – Light of Misery

2003 – Redemption

2012 – Until the Stars Won’t Fall

https://www.facebook.com/Mourn-in-Silence-76194071763

The Modern Age Slavery

I The Modern Age Slavery sono una band nata nel 2007 e che in brevissimo tempo si è saputa conquistare il rispetto ed il seguito

di una larghissima schiera di fan, con la sola forza di un sound maledettamente violento e corposo,  che combina il death metal ad una attitudine hardcore quasi psicopatica.

Con due album all’attivo, Damned to Blindness uscito per Napalm Records e Requiem For Us All per l’Americana Pavement Entertainment,

i The Modern Age Slavery hanno portato la loro musica  in giro per l’italia ed Europa supportando anche band del calibro di Sepultura, Malevolent Creation,

Cannibal Corpse, Decapitated, Suicide Silence, Dying Fetus, Thy Art Is Murder, Hypocrisy e molti altri! La loro attitudine è una forte espressione di rabbia, sudore ed energia che trova il suo culmine durante le esibizioni live.

Dopo l’ultimo cambio di line-up, i TMAS sono determinati più che mai nel riportare in alto il loro nome!

https://www.facebook.com/tmasofficial

The Rednova

Nel 2015 nasce il progetto The Rednova da 3 dei 5 componenti degli ex Biosystem55.

Parte come capita sempre in queste circostanze, per gioco, per passione per la musica, per reinventarsi e per trovare nuovi stimoli.

Dopo qualche mese entra il secondo chitarrista ex componente degli Idols Are Dead, e così quasi per scherzo 2 band amiche che spesso avevano condiviso il palco si ritrovano parte dello stesso progetto.

Voce, chitarre e batteria, il progetto era quasi completo, la ricerca del bassista è stata più dura del previsto ma finalmente a fine 205 la band è al completo e con 5 brani finiti a marzo 2016 decide di entrare in studio per registrare il loro primo EP, attualmente in lavorazione al Boat Studio di Calderara di Reno (BO).

https://www.facebook.com/Rednovarock

per tutte le info:

Centro Giovanile Cà Vaina

Viale Saffi 50/B – Imola (Bo) 0542 43610

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *