Slider by IWEBIX

Hansen & Friends – XXX – Three Decades In Metal (2016)

Pubblicato il 20/10/2016 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Hansen & Friends
Autore: XXX - Three Decades In Metal
Genere: Power Metal
Anno: 2016
Voto: 7

Visualizzazioni post:315

Trent’anni di heavy metal per mr. Kai Hansen, vera icona del power metal che ha fatto la storia con Helloween, Gamma Ray ma anche Unisonic, Iron Savior, Avantasia e una serie di collaborazioni davvero lunghissime. Ci voleva quindi questo debutto del progetto Hansen & Friends, che vede il cantante e chitarrista di Amburgo alle prese con dieci nuovi brani dove amici e illustri ospiti omaggiano la sua prolifica carriera.
Già da qualche anno Kai manifesta problemi di voce tali da aver fatto entrare nei Gamma Ray Frank Beck (tra l’altro ospite anche qui), scelta coraggiosa e magari contro l’interesse dei fan, che però garantirà, probabilmente, una maggiore longevità alla band consentendo a Kai il riposo vocale (o al limite qualche coro) facendolo così dedicare solamente alla chitarra.
In questo “Three Decades In Metal” vediamo un Kai Hansen che non si limita a ripercorrere le orme di Helloween e Gamma Ray, ma che ama anche sperimentare. Ecco quindi un Kai “classico” in brani come l’opener “Born Free”, sospesa tra Judas Priest e Gamma Ray, così come nella lunga e successiva “Enemies Of Fun”, tagliente come non mai (con altri due nomi illustri del power come Piet Sielck e Ralf Scheepers).
Un po’ sottotono, rispetto se non altro alla caratura di due ospiti come Dee Snider e Tobias Sammet, le successive “Contract Song” e “Making Headlines”, mentre luccicano gli occhi (e anche le orecchie?) nel sentire “Stranger In Time”, con Michael Kiske e Roland Grapow, per un brano dall’incedere iniziale molto in linea con gli Iron Maiden attuali.
Spazio alle “quote rosa” per i tre brani successivi con Clementine Delauney dei Visions Of Atlantis, per un risultato più atmosferico e sperimentale (in “Left Behind” udiamo addirittura rimandi agli Smashing Pumpkins, beh, sempre di zucche si tratta..) mentre “Follow The Sun” chiude un cerchio lungo trent’anni ospitando l’amico Hansi Kursch (Blind Guardian) per un ritorno alle origini, laddove eravamo partiti.
“Three Decades In Metal” è un disco che rende il giusto merito a Kai Hansen, forse non riuscito al 100% sopratutto nei brani più lontani dalle sonorità che ci attendiamo dall’artista tedesco ma nel complesso positivo, con qualche bella hit.
A proposito, visto che nel disco ci sono Kai Hansen, Grapow, Kiske e Weikath, non è che nel cervello (o nella.. zucca) di qualcuno sarà frullata qualche idea?? Chi lo sa?

Tracklist:

1. Born Free
2. Enemies of Fun
3. Contract Song
4. Making Headlines
5. Stranger in Time
6. Fire and Ice
7. Left Behind
8. All or Nothing
9. Burning Bridges
10. Follow the Sun

Line-up:

Kai Hansen – Vocals, Guitars
Eike Freese – Guitars, Vocals (additional) (Track 9)
Alexander Dietz – Bass, Vocals (additional) (Track 7)
Daniel Wilding – Drums

Facebook: https://it-it.facebook.com/kaihansenofficial
Etichetta Ear Music – http://www.ear-music.net/en/news/

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *