Slider by IWEBIX

Graham Bonnet Band – The Book (2016)

Pubblicato il 3/12/2016 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: The Book
Autore: Graham Bonnet Band
Genere: Hard Rock
Anno: 2016
Voto: 6/7

Visualizzazioni post:86

Primo album in assoluto per la Graham Bonnet Band, nuovo progetto del leggendario cantante di Rainbow, Michael Schenker Group e Alcatrazz. Graham si avvale qui dell’apporto di una band coi fiocchi, composta dalla sua compagna Beth-Ami Heavenstone al basso, Conrado Pesinato alla chitarra, Jimmy Waldo (ex Alcatrazz) alle tastiere e Mark Zonder (già nei Warlord e nei Fates Warning) alla batteria.
Graham Bonnet è sempre stato riconoscibile, oltre che per le straordinarie doti da cantante, per un look inconsueto per un hard rocker di razza: capelli corti, occhiali scuri, abiti eleganti anche sul palco, cose che gli procurarono screzi a suo tempo con l’arcigno Ritchie Blackmore nei Rainbow.
“The Book” è composto da due cd, uno di inediti e uno con i brani più famosi del repertorio di Graham, risuonati dalla formazione attuale. I nuovi pezzi non sono male, anche se finiscono per sfigurare davanti a perle come “Eyes Of The World”, “All Night Long”, “Night Games” e mettiamoci anche la splendida “Since You Been Gone” anche se è una cover.
Analizzando gli inediti, la partenza di “Into The Night” è col botto, hard rock bello carico tendente al metal per uno dei brani migliori del disco. Molto positive anche “Dead Man Walking” altrettanto tirata, la titletrack “The Book” e, rallentando i ritmi, “The Dance” e “Rider”. Non colpiscono particolarmente invece i brani più soft lasciati alla fine, “Everybody Wants To Go There” e “California Air”, tendenti all’AOR ma poco incisivi.
Nel complesso “The Book” è un buon disco sopratutto per la presenza del secondo cd, che offre un ottimo spaccato della grande carriera di Graham, che a tutt’oggi ci delizia ancora con la sua voce ricca di pathos nonostante i quasi 69 anni di età. Positivo senza dubbio – ma non eccelso – il primo disco: i musicisti attuali sono di prim’ordine, ma Impellitteri, Michael Schenker, Ritchie Blackmore, Malmsteen e Steve Vai sono inarrivabili e indubbiamente la differenza nel songwriting si sente.

CD 1 (new songs)

01. Into The Night
02. Welcome To My Home
03. Earth’s Child (I Am Your Son)
04. Rider
05. Dead Man Walking
06. Strangest Day
07. The Dance
08. Where Were You?
09. The Book
10. Everybody Wants To Go There
11. California Air

CD 2 (Re-recorded classics)

01. Eyes Of The World
02. All Night Long
03. Lost In Hollywood
04. Since You Been Gone
05. Night Games
06. S.O.S.
07. Assault Attack
08. Dancer
09. Desert Song
10. Island In The Sun
11. Hiroshima Mon Amour
12. God Blessed Video
13. Will You Be Home Tonight
14. Witchwood
15. Stand In Line
16. Here Comes The Night (Down Without A Fight)

Line-up:

Graham Bonnet – lead vocals
Conrado Pesinato – guitars
Jimmy Waldo – keyboards
Beth-Ami Heavenstone – bass
Mark Zonder – drums
Angelo Vafeiadis – keyboards on Cd2

Sito ufficiale: http://grahambonnetband.com
Facebook: https://www.facebook.com/grahambonnetmusic
Etichetta Frontiers Records – www.frontiers.it

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *