Slider by IWEBIX

Pyogenesis – A Kingdom To Disappear (2017)

Pubblicato il 15/03/2017 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: A Kingdom To Disappear
Autore: Pyogenesis
Genere: Heavy Metal / Alternative
Anno: 2017
Voto: 7.5

Visualizzazioni post:111

Se siete già fan dei Pyogenesis dal passato, saprete bene che la band tedesca ci ha abituato, nel corso degli anni, a frequenti cambi di genere, segno di una evoluzione musicale continua. Questo “A Kingdom To Disappear” è il seguito di “A Century In The Curse Of Time” che ha visto il ritorno del gruppo dopo oltre un decennio di silenzio ed è il proseguio di un viaggio (che si concluderà con un terzo album) riguardante un affascinante ed avventuroso concept legato agli avvenimenti del 19esimo secolo.
Meravigliosa la copertina, davvero molto “steampunk” e in linea con il precedente, così come, una volta tanto, i contenuti. I Pyogenesis non sono facilmente etichettabili e anche in questo disco si divertono a variare, inserendo molta melodia, qualche parte in growl, qualche altro tocco gotico e denotando in generale una grande freschezza compositiva e una voglia innata di rompere gli schemi.
I fan della band apprezzeranno sicuramente i due singoloni “Every Man For Himself And God Against All” (ispirato alla controversa figura di Kaspar Hauser) e “I Have Seen My Soul”, con i loro chorus epici, rimanendo forse spiazzati dal pop punk di “We (1848)” e al tempo stesso sentiranno i retaggi del passato in “Blaze, My Northern Flame”.
Se non conoscete alla perfezione il gruppo avrete certamente bisogno di più ascolti per assimilare tutte le sfaccettature di questo disco che è sì abbastanza immediato ma è ricco di cambi di genere.
Insomma, ancora una volta i Pyogenesis si confermano una band da scoprire pezzo dopo pezzo e sicuramente da apprezzare per quella ricerca continua che ancora oggi non si è fermata.

Tracklist:

01. Sleep Is Good (Intro)
02. Every Man For Himself And God Against All
03. I Have Seen My Soul
04. It’s Too Late (A Kingdom To Disappear)
05. New Helvetia
06. That’s When Everybody Gets Hurt
07. We (1848)
08. Blaze, My Northern Flame
09. Everlasting Pain

Line-up:

Flo V. Schwarz – voce, chitarra
Gizz Butt – chitarra
Malte Brauer – basso
Jan Räthje – batteria

Sito ufficiale: http://www.pyogenesis.com
Facebook: https://it-it.facebook.com/pyogenesis
Etichetta AFM Records – http://www.afm-records.de

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *