Slider by IWEBIX

Royal Hunt – 2016 (2017)

Pubblicato il 22/05/2017 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: 2016
Autore: Royal Hunt
Genere: Progressive Metal
Anno: 2017
Voto: 8

Visualizzazioni post:356

E se con questa recensione cominciassi dalla fine? Non prendetemi sul serio vorrei solo evidenziare che i Royal Hunt sono così competenti che meriterebbero pagine intere di complimenti e mi sembra giusto scriverlo all’inizio dell’articolo senza aspettare la fine del giudizio. Tutto qua, ma ai cinque artisti non credo che interessi perché sono consapevoli dei loro mezzi e amati dal loro pubblico tanto che per festeggiare i 25 anni di carriera pubblicano sul mercato discografico un live in cd/dvd, a distanza del penultimo ‘’Cargo’’ uscito nel 2016, seguendo la tradizione decennale di intitolarlo con l’anno della registrazione ovvero:‘’2016’’.  Addirittura lo show è stato registrato con ben nove telecamere in hd e attrezzature d’audio di prim’ordine a Mosca durante l’ultimo tour mondiale.
Con questi danesi maestri del symphonic metal c’è poco da discutere e scrivere; occorre solo ascoltarli e apprezzarli. Questo live ne è la dimostrazione; infatti, la registrazione è apposta non ripulita del tutto in modo da farci ammirare ancora di più la loro esibizione artistica, ma allo stesso tempo curata in ogni minimo dettaglio e sicuramente ritoccata dalla casa discografica perché alcune songs suonano più da studio che da veri pezzi live.
Colpisce l’intro strumentale ‘’Martial Hurts’’, brano che rende evidente la linea orchestrale del gruppo e soprattutto la loro abilità nell’esibirsi in pubblico. Poi è tutto un crescendo con alcuni pezzi storici che hanno fatto la loro storia come ‘’River Pain’’ del ’97 dove la melodia abbinata alla tecnica si fonde in un tutt’uno con gli assoli di tastiera del leader Andrè Anderson che mettono quasi da parte la chitarra come se coprisse dei vuoti che quest’ultima lascia durante l’esecuzione dei motivi.
Le stupende ‘’Message To God’’ e ‘’Stranded’’ del ’93 sono mitiche e irraggiungibili, figlie di un passato che il gruppo riporta con prepotenza nel presente. ‘’Lies’’ del ’99 è una perla con le sue accelerazioni ritmiche e con la voce di DC Cooper in ottima forma nonostante l’età. Meritano elogi pure il chitarrista Larsen sempre perfetto, pulito con i suoi riff devastanti e la sezione ritmica autorevole e precisa come un orologio svizzero.
Belle da ascoltare dal vivo sono la recente ‘’One Minute Left To Live’’ e ‘’Wasted Time’’ poiché melodiche, ricche di virtuosismi e con dei cori che coinvolgono gli entusiasti spettatori presenti. La scaletta però non è azzeccata del tutto perché mancano alcuni classici del passato che li hanno consacrati e che secondo me andavano inseriti in vista dell’anniversario del gruppo. Credo sia stata una scelta commerciale per promuovere in tournée il mediocre cd ‘’Devil’s Dozen’’ del 2015.
La valutazione finale è in ogni caso positiva, come ho anticipato all’inizio, perché i musicisti in questione hanno tecnica, classe e stile, ma come la maggior parte dei dischi live quest’uscita è consigliata sopratutto ai sostenitori del quintetto danese che vogliono arricchire la loro collezione discografica senza perdersi nulla della propria band preferita.
Per chi non li conoscesse musicalmente invece proporrei di cominciare dai primi esordi: ‘’Land Of Broken Hearts’’,’’Moving Target’’ e ‘’Paradox’’ e magari aspettare una nuova uscita di inediti sperando che possano avere quei riconoscimenti che meritano facendo cambiare opinione ad una certa critica che li ha sempre sottovalutati sin dai loro esordi.
Buon anniversario mitici Royal Hunt.

Tracklist:

1 – Martial Arts
2 – River Of Pain
3 – One Minute Left To Live
4 – Army Of Slaves
5 – Lies
6 – Wasted Time
7 – Heart On A Platter
8 – Flight
9 – May You Never (Walk Alone)
10 – Until The Day
11 – Half Past Loneliness
12 – Message To God
13 – Stranded
14 – A Life To Die For

Line-up:

Andrè Andersen – tastiere
DC Cooper – voce
Andreas Passmark – basso
Jonas Larsen – chitarra
Andreas Johansson – batteria

Sito ufficiale: http://royalhunt.com/
FaceBook: https://www.facebook.com/royalhunt/
Etichetta Frontiers Records – http://www.frontiers.it

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *