Slider by IWEBIX

Radiation Romeos – Radiation Romeos (2017)

Pubblicato il 10/06/2017 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Radiation Romeos
Autore: Radiation Romeos
Genere: Hard Rock
Anno: 2017
Voto: 6,5

Visualizzazioni post:90

I Radiation Romeos sono una nuova band formata dall’incredibile cantante Parramore McCarty, conosciuto per essere stato il frontman del gruppo statunitense Warrior ed ex cantante del chitarrista Steve Stevens nell’album ‘’Athomic Playboy’’ del 1989 da dove hanno preso ispirazione per il nome del nuovo gruppo.
Musicalmente il quartetto americano si muove in direzione di un hard rock melodico con sfumature metal grazie all’ottima produzione di Michael Voss (Phantom 5, Casanova, Michael Shenker), che ha anche contribuito al songwriting.
La carriera del leader McCarty parte da lontano, addirittura con Robbin Crosby dei Ratt in una cover band per poi continuare con i citati Warrior, Steve Stevens, Metal Freqs e Monster Traxx.
La band s’ispira alle sonorità melodic rock degli anni ‘80 dei gruppi americani, come nella prima song intitolata ’’Radiation Romeos’’ aggiungendo una contaminazione di AOR europeo con la voce del vocalist, calda e rauca, che s’ispira sempre al maestro David Coverdale dei giganti Whitesnake.
Le radiazioni che emettono nel disco sono notevoli e a volte interessanti. Ne è un esempio ‘’Ocean Drive’’ con un’intro di pianoforte solenne, maestosa e con un bel ritornello e con un ottimo assolo del chitarrista Dag Heyne.
Le canzoni che vi contamineranno in positivo sono: ‘’Like An Arrow’’ una ballad lenta e dolce al tempo giusto, che come una freccia centrerà in pieno i vostri cuori e vi porterà a sognare e ad amare a occhi aperti come non avete mai fatto prima. La medioevale e originale ‘’Promised Land’’ invece ci porta in un tempo lontano di speranze e gioie con i violini in sottofondo e con la voce, questa volta pulita e limpida, di un McCarty sempre in ottimo spolvero.
L’effetto radioattivo termina però con l’acustica e blues ‘’Ghost In Town’’ e con la sufficiente ’’Til The End Of Time’’ che si salva solo per la melodia, ma è troppo poco. C’è troppa nostalgia di un passato che difficilmente tornerà in auge e molti brani sono senza mordente per assenza di novità e idee.
Purtroppo o per fortuna le loro radiazioni per il momento finiscono qui e gli altri brani fanno poco effetto, ma nel prossimo disco vedremo se ci saranno una crescita musicale e compositiva maggiore di questa espressa al debutto.
Ai posteri la sentenza.

Tracklist:

1 – Radiation Romeos
2 – Ocean Drive
3 – Bad Bad Company
4 – Mystic Mountain
5 – Like An Arrow
6 – Promised Land
7 – Castaways
8 – Ghost Town
9 – Til The End Of Time
10 – On The Tight Rope
11 – Monstertraxx

Line-up:

Parramore McCarty – voce
Dag Heyne – chitarre
Jogi Spittka – basso
Gereon Homann – batteria

Etichetta Frontiers Records – http://www.frontiers.it

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *