Slider by IWEBIX

Lyzzärd – Savage (2017)

Pubblicato il 22/06/2017 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Savage
Autore: Lyzzärd
Genere: Heavy Metal
Anno: 2017
Voto: 6,5

Visualizzazioni post:237

Non accenna per ora a fermarsi la comparsa di giovani band inseribili nel filone del metal tradizionale, quello siglato come New Wave Of Traditional Heavy Metal (NWOTHM), e pertanto è facile imbattersi in una delle novità che mensilmente si affacciano copiose alla ribalta.
Una copertina con guerriero della strada post-apocalittico, che ricorda le atmosfere di Mad Max, ci riporta subito con la mente agli anni ’80. Così i portoghesi Lyzzärd scelgono di presentare il loro primo album Savage, ed ovviamente il gruppo suona un classico heavy metal della vecchia scuola.
Il loro lavoro è reso disponibile anche in formato cd, ma purtroppo la confezione non include alcuna nota biografica. Un po’ di ricerca sul web ci consente di scoprire che il gruppo si è formato nel 2009 a Trofa (nel distretto di Oporto) sotto il nome di
White In, armato dal desiderio di suonare rock’n’roll. Cambiamenti nella natura del progetto tra il 2011 e il 2012 hanno portato alla scelta di un nome più adatto: Lyzzärd.
Il 2014 ha visto l’uscita del mini album “Release The Hounds”, un prodotto già interessante, votato all’hard’n’heavy, dove ancora si respira un’anima rock.
Con il nuovo
Savage le coordinate si spostano decisamente verso l’heavy metal propriamente detto. Fin dalla traccia apripista “Nightwatcher” incontriamo le immancabili influenze di scuola Maiden e della N.W.O.B.H.M. più heavy. I molti pezzi che spingono sull’acceleratore come “Heavier Than Life”, Fire”, “Survivor”, e “Yakuza” (per il quale la band ha girato anche un video) godono anche di influenze speed/power metal tra cui fanno capolino Running Wild e Metallica (in qualche riff di chitarra). La prima parte di “Living In The Dawn” sembra in grado mantenere uno spirito rock che invece viene spazzato via dalla furia selvaggia dei Nostri. Tiago Azevedo alla voce ha un timbro particolare e anche quando deve raggiungere le note alte ci offre una performance che gli permette di uscirne a testa alta, senza andare fuori giri, senza sbavature.
Dopo l’avvincente “Metal Zone” è una
cover a chiudere l’album: “Maniac” di Michael Sembello è decisamente un pezzo metal nella versione dei Lyzzärd, ancora più della cover realizzata qualche anno fa dai Firewind.
Savage è effettivamente un disco ben confezionato, dalla produzione ai suoni, quelli giusti per questo tipo di musica, ma manca forse ancora quel pizzico di personalità necessario a portare il gruppo fuori dalla massa delle band con uno stile simile al loro. Detto ciò i cinque portoghesi hanno assemblato un validissimo debutto e sono sulla strada giusta per ampliare la cerchia dei consensi.

Tracklist:

01. Nightwatcher
02. Heavier Than Life
03. Savage
04. Yakuza
05. Fire
06. Living In The Dawn
07. Queen Of Vengeance
08. Survivor
09. Metalzone
10. Maniac (Michael Sembello cover)

Lineup:

Tiago Azevedo – voce
Ricardo Azevedo – chitarra
Tiago Tedim – chitarra
Margarida Veiga – basso
David Paiva – batteria

Facebook: https://www.facebook.com/lyzzardofficial
Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCQ3W7Stg2T_PliO3YOsB-CQ

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *