Slider by IWEBIX

Riverdogs – California (2017)

Pubblicato il 12/07/2017 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: California
Autore: Riverdogs
Genere: Hard Rock / Blues Rock
Anno: 2017
Voto: 7

Visualizzazioni post:91

I Riverdogs, dopo sei anni dall’ultimo disco ‘’World Gone Mad’’, si sono riuniti e hanno dato alle stampe, in questa calda estate del 2017, il loro quinto album dal titolo ‘’California’’ che segna un ritorno definitivo al suono del loro acclamato album di debutto del 1990.
Gli americani si formano a Los Angeles alla fine degli anni ’80, quando ancora l’hard rock sfarzoso e platinato era ancora in auge, ma decisi a evitare i luoghi comuni hanno adottato uno stile molto originale orientato sul blues. L’esperto e carismatico chitarrista Vivian Campbell, famoso per aver suonato con gli Sweet Savage, con Dio, con i formidabili Whitesnake e con gli strepitosi Def Leppard, è stato chiamato alle origini per produrre il primo demo, ma impressionato dal sound del gruppo ha deciso di rimanere come chitarrista solista. Nonostante la calda accoglienza del pubblico e della critica per il primo cd, per sfortuna e per i cambiamenti subiti dalla casa discografica dell’epoca il quartetto non ha avuto il successo sperato.
Adesso, per nostalgia o perché innamorati di un datato hard rock blues anni ‘80, grazie alla Frontiers Records, i Riverdogs ci propongono il loro sound degli esordi. La bravura è sempre la stessa con più esperienza e questo può essere considerato un pregio perché i rockers sono rimasti coerenti al loro credo, che è quello di un genere musicale lontano dal glam tipico della baia degli angeli e più vicino alla british music, ma nei fatti non hanno portato nulla di nuovo in un panorama musicale internazionale saturo e con poche idee da proporre.
‘’California’’ è un buon prodotto che parte bene con‘’American Dream’’ con un ritornello accattivante tipico del rock californiano, ma non è di meno la canzone ‘’The Revolution Starts Tonight’’ con delle efficaci atmosfere create dalla chitarra di Campbell e soprattutto con le calde tonalità del vocalist Lamothe che ne fanno un capolavoro del genere.
Il vero e proprio blues inizia in ’’Something Inside’’ e qui il gruppo comincia a dare il meglio di sè facendo venire fuori la propria natura e le proprie influenze musicali legate ai fondamentali Whitesnake.
Spiccano per intensità e per bravura la trascinante song metal ‘’The Heart Is A Mindless Bird’’ con la tecnica di Campbell, che con la sua chitarra sbalordisce per l’assolo prolungato e preciso, ma senza strafare lasciando un po’ di gloria pure alla sezione ritmica.
Da come avete potuto intuire i perni della band sono Vivian e Rob che fanno la differenza, il primo con la sua chitarra è preciso negli assoli, ma non esagera mettendosi sempre al servizio degli altri musicisti, mentre il secondo ha una voce invidiabile, calda e rassicurante e il tempo per lui, nonostante l’età, pare che non sia mai passato.
Il disco termina lentamente, con atmosfere più tranquille e perde un po’ d’intensità a parte nella lenta e conclusiva ‘’I Don’t Know Anything’’, che ci porta a sognare e a pensare alla California come un posto fantastico, ricco di belle donne e di luoghi paesaggistici fenomenali, per il resto non ci sono canzoni che spiccano rispetto a quelle descritte in precedenza. Forse ‘’Catalina’’ si salva dal lieve grigiore per il riff del solito guitar hero, ma niente di più.
Apprezzabile la spontaneità e l’amore nel suonare con il cuore e con l’anima dimostrando che non c’è solo business dietro questo progetto, ma dei musicisti in grado di trasmettere emozioni che non guardano alle mode. Gli anni passano per tutti, ma la buona musica rimane in eterno e credo che il messaggio che deve passare da questo quartetto di artisti sia proprio questo.
Lontani sono i tempi dell’ottimo esordio con l’album omonimo, ma siamo di fronte a un buon disco che potrà allietare le nostre calde vacanze estive rilassandoci in auto durante i nostri viaggi o sotto l’ombrellone al mare e desiderando quella bellissima terra che è la California tanto distante da noi, ma allo stesso tempo tanto vicina grazie alla loro musica.

Tracklist:

1 – American Dream
2 – The Revolution Starts Tonight
3 – Something Inside
4 – Golden Glow
5 – You’re Too Rock n Roll
6 – The Heart Is A Mindless Bird
7 – Searching For A Signal
8 – Welcome To The New Disaster
9 – Ten Thousand Reasons
10 – Catalina
11 – I Don’t Know Anything

Line-up:

Nick Brophy – basso
Vivian Campbell – chitarra
Marc Danzeisen – batteria
Rob Lamothe – voce

FaceBook: https://www.facebook.com/riverdogsband
Etichetta Frontiers Records – http://www.frontiers.it

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *